Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Mercoledì, 26 Gennaio
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



XIV Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico. Creare il prodotto turistico-culturale Italia


17-11-2011

XIV Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico
Creare il prodotto turistico-culturale Italia: a Paestum la prima riunione degli assessori regionali e provinciali al Turismo e alla Cultura
Redatto un documento da inviare al nuovo Governo

Paestum-Salerno 17 novembre 2011 “Cabine di Regia nazionali” ossia luoghi fisici per una concertazione nuova e più efficace che individui obiettivi strategici condivisi da Regioni e Province. Per una più incisiva politica nazionale della cultura e del turismo, è questa la richiesta al nuovo Governo partita da Paestum, dove, nell’ambito della XIV Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico, per la prima volta si sono riuniti gli assessori alla Cultura e al Turismo delle Regioni e delle Province autonome d’Italia, dell’Upi e con una partecipazione dell’Anci.
L’obiettivo è rendere il Turismo fattore di sviluppo e di crescita capace di produrre ricchezza, valore economico, investimenti e posti di lavoro: “Il tema della tutela non può essere scisso dal problema della valorizzazione per la fruizione dei beni culturali – ha detto il coordinatore della Commissione Turismo Conferenza delle Regioni e delle Province autonome Mauro Di Dalmazio – La Cultura non è un bene improduttivo, ma è necessario individuare forme di gestione concreta per strutturare quel prodotto che esiste ed ha le potenzialità per diventare un modello fruibile e appetibile, che crei indotto. E’ questa la sfida, altrimenti si tratta solo di discorsi accademici. E’ inoltre indispensabile – ha concluso – evitare conflitti istituzionali tra enti preposti alle strategie turistiche”.
L’incontro ha prodotto un documento congiunto: “La valorizzazione del patrimonio culturale inteso nelle sue espressioni più ampie – fino all’arte ed allo spettacolo – e la promozione dell’offerta turistica non possono prescindere dall’impiego delle nuove tecnologie. L’ottimizzazione dell’offerta turistica gioca un ruolo primario al fine di incrementare le ricadute culturali e le opportunità occupazionali ed economiche di settore. Si pensi, infatti, a quante e quali risorse culturali ed artistiche sono ancora potenzialmente inespresse, anche e soprattutto in aree economiche svantaggiate. Ideare pacchetti turistici legati al patrimonio culturale, quale offerta specifica ed altamente qualificante, ed ottimizzare la commercializzazione contribuirebbe senz’altro, inoltre, alla destagionalizzazione dei flussi turistici”.

Il programma della seconda giornata – venerdì 18 novembre

Riflettori puntati sulle nuove frontiere internazionali della ricerca scientifica e tecnologica legate al mondo, protagoniste in ArcheoVirtual, esposizione sull’archeologia virtuale, a cura del Virtual Heritage Lab dell’Istituto per le Tecnologie Applicate ai Beni Culturali del CNR con la direzione di Sofia Pescarin. A partire dalle 10 (Sala Mercurio) in programma due workshop sul tema in cui saranno presentate le applicazioni 3D ed i progetti di realtà virtuale in mostra nonché il progetto V.MUST.NET con i principali protagonisti dei computer game e del cinema che si confronteranno con gli esperti su possibili sinergie.

Ricco il programma degli ArcheoIncontri. In mattinata “Vivere il passato. Alla scoperta del patrimonio archeologico della Turchia” a cura dell’Ufficio Cultura e Informazioni dell’Ambasciata di Turchia. Nel pomeriggio si parlerà de “La protezione dei Beni Archeologici: l’esperienza dei carabinieri per la tutela del patrimonio culturale e quella degli altri paesi” in collaborazione con il Comando Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale. All’incontro, introdotto e moderato da Pasquale Muggeo Comandante Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale interverranno: Marina Cipriani Direttore del Parco Archeologico e del Museo Archeologico Nazionale di Paestum, Annalisa Zarattini Soprintendenza per i Beni Archeologici del Lazio, Alberto Deregibus Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale, Murat Suslu Direttore Generale per il Patrimonio Culturale e i Musei Ministero della Cultura e del Turismo della Repubblica di Turchia, rappresentante della Repubblica Tunisina, Lilia Rivero Weber Coordinatore Nazionale per la Conservazione del Patrimonio Culturale, Istituto Nazionale di Antropologia e Storia del Messico, Mourad Bouteflika Direttore della Conservazione e Restauro del Patrimonio Culturale del Ministero della Cultura dell’Algeria, Azedine Beschaouch Ministro della Cultura della Repubblica Tunisina.
“L’archeologia per il turismo” e “Un giorno da archeologi” i titoli degli ArcheoIncontri rispettivamente a cura di ArcheoNews e CIA Confederazione Italiana Archeologi.

Ore 10-13 Sala Velia Terza Riunione Scientifica della SISTUR Società Italiana di Scienze del Turismo. III Workshop Nazionale dei Gruppi Archeologici d’Italia “Organizzazione e Valorizzazione del territorio” a cura dei Gruppi Archeologici d’Italia (ore 10-18 Sala Diana)
“V Incontro Internazionale delle Testate Archeologiche: tutela del Patrimonio e Turismo culturale in tempo di crisi” in collaborazione con ICCROM e Archeo, moderato da Mounir Bouchenaki Direttore Generale dell’ICCROM.

Per ulteriori informazioni: www.borsaturismo.com
 




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro