Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Sabato, 19 Giugno
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Intervista all’on. Donato Pica sul Piano di ridimensionamento delle strutture ospedaliere: “Al momento nessun allarmismo, siamo in una fase interlocutoria”.


10-12-2009

D: Settimana scorsa presso l’aula magna del plesso ospedaliero di Polla si è tenuto un incontro sul piano di ridimensionamento delle strutture ospedaliere previsto per la regione Campania. Quale il bilancio di quella giornata?

R: Ho ritenuto utile questo momento di incontro e approfondimento sulle problematiche della sanità con coloro i quali direttamente e quotidianamente operano nel settore e con i sindaci del territorio che, hanno partecipato, molto attentamente alle questioni proposte con una particolare preoccupazione per gli scenari definiti ma anche con la volontà di contribuire alla predisposizione di piani e di interventi verso un’auspicabile e definitivo assetto dei servizi sanitari sul nostro territorio. La questione riguarda l’intera provincia di Salerno e l’intera regione Campania, rispetto a un documento che è circolato nei giorni scorsi che torna molto indietro rispetto alla legge regionale n.16 del 2008: una serie di tagli e ridimensionamenti delle strutture ospedaliere che certo non possono trovare il nostro accoglimento. Noi ripartiamo dalla stessa legge regionale che, fa riferimento al piano di riorganizzazione e riqualificazione sanitaria e dalla configurazione data in quella circostanza ai plessi ospedalieri. Da qui, si deve partire per un confronto nelle sedi istituzionali e per una verifica complessiva delle attività, cosa che, lo stesso commissario governativo non potrà non tenere in conto. A tal proposito, i presenti in quella occasione hanno sottoscritto un documento consegnato direttamente nelle mie mani, per chiedere un incontro con Bassolino, e con senso di responsabilità unanimi abbiamo respinto l’ipotesi della Bozza.

D: Allora ogni forma di allarmismo si può dire scongiurata?

R: Certamente, non ci sono altri provvedimenti ufficiali, a noi risulta che al momento è in corso un approfondimento dei dati per la fase successiva per quello cioè che dovrà essere il piano da porre in essere. Tuttavia in ogni caso, è necessario che da parte del territorio non venga abbassato il livello di guardia, perché gli ospedali vanno difesi e tutelati e vogliamo continuare a farlo naturalmente con un’apertura mentale consequenziale alla consapevolezza dei tempi che stiamo attraversando e alla cronica carenza di fonti finanziarie. In ogni caso, sulla base della bozza è giusto ribadire che il risparmio può essere fatto in altri modi, senza penalizzare servizi sanitari diretti ai cittadini. Siamo disponibili a parlare di ristrutturazione, adeguamenti di conversione e di creazione di strutture di media specialistica perché nei progetti, laddove ne rispondano le commissioni, rientrino anche gli operatori privati, operatori privati che rispondano a determinati requisiti che quindi potrebbero entrare nel sistema pubblico attraverso le riforme previste dalla vigente normativa per quanto concerne l’affidamento dei servizi.

D: Dunque a che punto siamo di questo percorso?

R: Si può dire senza dubbio che siamo in una fase interlocutoria ma ci rendiamo conto che c’è una sofferenza degli operatori sanitari, mancano i medici mancano gli infermieri, le procedure per l’ammodernamento, l’acquisto delle attrezzature e per le nuove tecnologie vanno a rilento. C’è poi tutta la parte che riguarda il debito pregresso e i decreti ingiuntivi. Tutto questo senza alcun dubbio è elemento di preoccupazione ma abbiamo delle specificità che vanno sempre considerate come va tenuto in debito conto la caratteristica geografica e territoriale del Sud della Provincia di Salerno e i collegamenti che non sono a volte soddisfacenti, le distanze e tanti argomenti che abbiamo trattato in diverse occasioni, una materia di discussione che sicuramente approfondiremo nelle debite sedi.

 

Antonella Citro

 




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro