Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Mercoledì, 16 Giugno
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Amministrative a Sala Consilina: l’ass. prov. all’ambiente Angelo Paladino propone una lista civica e guarda alle provinciali


18-04-2009

D:Allo scadere delle consultazioni per la scelta del candidato a sindaco di Sala Consilina, il centro sinistra sta vivendo un momento delicato. Qual è il pensiero e la posizione di Angelo Paladino oggi nel partito democratico?

R: La situazione del PD a Sala Consilina è un po’ quella che si registra in tutta la provincia, cioè un po’ di confusione, difficoltà nel comporre la lista alla provincia e le liste per i comuni. Ci sono ovviamente delle fibrillazioni dovute al fatto che ci troviamo di fronte a un partito sulla carta e non nei fatti, fatto non di cose concrete. C’è stata la fusione tra Margherita e DS ma dalle prime verifiche ciò non ha dato grandi risultati. C’è difficoltà nel trovare coesione, a Sala Consilina in particolare c’è una non perfetta corrispondenza tra il partito e l’amministrazione uscente che durante 5 anni di governo ha avuto delle defezioni da parte di esponenti della lista di maggioranza e innesti da parte della lista di minoranza con relativi trasferimenti. Questa difficoltà è alimentata ancora di più dal fatto che vi è una ipotesi di composizione di lista dell’ex sindaco che ha avuto come vice, il sindaco uscente Gaetano Ferrari. Per dieci anni Colucci ha gestito con Ferrari l’amministrazione nel nome della continuità ma oggi Ferrari ha nella contrapposizione proprio Giuseppe Colucci che ha generato questa esperienza. E’ un po’ strano tutto questo.
D: Come vede la lista dell’ex sindaco Colucci?
R: E’ una preoccupazione. E’ sempre la stessa famiglia che si divide. Sono 15 anni di governo ininterrotto che probabilmente ha generato anche questa autopposizione. Tutto questo mi da l’idea di una preoccupazione, da qui la mia proposta di una lista civica composta da esponenti del centro sinistra e centro destra che tiene testa alle numerose difficoltà economiche che viviamo, tagli di posti di lavoro chiusure di esercizi commerciali, possibilità per i giovani di avere prospettive in loco. Tutto questo mi porta a pensare di unire le forze per dare un discorso nuovo che vede insieme la coalizione nella coalizione, frutto delle migliori volontà migliori disponibilità nel centro destra e centro sinistra senza cambiare casacca, senza fare campagna acquisti. Nei momenti di difficoltà le famiglie si uniscono e nel momento di difficoltà i paesi si uniscono. In questo momento è opportuno uscire con una lista di coalizione tra i due poli. Ora “il carretto è affossato e va risollevato e poi vedremo di farlo camminare”.
D: Anche nel centro destra le questioni non sembrano dissipate. E stanno giungendo diverse soluzioni.
R: Non conoscole esperienze al centro destra. Mi riferiscono che anche lì ci sono difficoltà. Se ci sono difficoltà nel centro destra e nel centro sinistra mi pare che una proposta di mettere insieme le migliori risorse del centro destra e centro sinistra servirebbe anche per spolpare queste polemiche interne. Anche perché se il centro destra continuerà a contrapporsi al centro sinistra e il centro sinistra si opporrà al centro destra, questo paese difficilmente uscirà dalle difficoltà. Sala Consilina deve andare avanti. Chi invece continua a guardare indietro rischia di sbattere.
D: Come è stata accolta la sua proposta di costituzione di una lista civica?
R: In questo fine settimana termineranno le consultazioni e le ultime verifiche: se è un’ipotesi accettata dai più va avanti, altrimenti mi dispiace per il paese ma le prospettive non possono essere rosee.
D:Parliamo ora di elezioni provinciali. Cosa dire della sua candidatura al fianco del presidente uscente Angelo Villani?
R: Il Presidente uscente Angelo Villani mi ha proposto di entrare nella lista Villani, cosa che sto valutando perché ci sono diverse posizioni che mi interessano. Il partito ha ritenuto di fare una candidatura diversa dalla mia nella lista PD e ho registrato questa volontà. Vero è che la mia sarebbe stata la sesta candidatura di seguito, però vorrei capire in che modo il partito tenta di utilizzare la mia esperienza, il mio impegno. Sono in attesa di conoscere quelle intenzioni ed è per tutto questo che mi sono riservato di accettare la candidatura nella lista di Villani.
D:Quali sono le intenzioni politiche di Angelo Paladino circa la sua eventuale candidatura al Parlamento Europeo?
R:Credo che la proposta di una mia candidatura era stata avanzata dal segretario regionale, non so però cosa abbia deciso il partito. Credo che ci vorrebbe un approfondimento perchè una candidatura alle Europee non è una cosa che si possa accettare così all’improvviso. L’impegno sarebbe notevole con uno spazio enorme da coprire. Una candidatura del genere deve essere necessariamente concordata.
 
 Antonella Citro



Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro