Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Martedì, 18 Gennaio
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



LA BUONA PAROLA DI DON ROMANO TARDUGNO,QUARANTANNI DI RIFLESSIONI ED ESPERIENZE PASTORALI.


16-08-2008

 

Nell’ultimo numero del periodico ‘’AL SEGGIO’’, Iuris Vallo di Diano,bimestrale di informazione locale,anno III, n.13,giugno –luglio 2008,supplemento de ‘’IL GRILLO’’,a pagina 6,è stato pubblicato l’articolo di Pietro CUSATI:
 
LA  BUONA PAROLA DI DON ROMANO TARDUGNO,QUARANTANNI DI RIFLESSIONI ED ESPERIENZE PASTORALI.
‘’La famiglia è il luogo dove siamo trattati meglio e dove si brontola di più ’’.
 Proprio alla famiglia,alla numerosa famiglia di sangue ed a quella spirituale,altrettanto numerosa,don Romano Tardugno,dedica il libro – testimonianza che raccoglie gli scritti ripresi, in gran parte, dal periodico  ‘’La Buona
Parola ’’, pubblicato per circa 40 anni nelle Comunità parrocchiali di Roscigno,Serre,Petina  e Sassano.
Un bollettino parrocchiale di informazione,di buone parole,parole di sereno incoraggiamento al bene non solo per le Comunità locali ma un collegamento con gli emigranti che dai paesi natii si erano trasferiti in altre parti del mondo.
Nella seconda parte del volume trovano spazio le lettere e le riflessioni spirituali che don Romano Tardugno ha indirizzato a parenti ed amici sotto forma di ‘’Notiziario’’,un ciclostilato compilato periodicamente a partire dal 1983.
Don Romano usa un linguaggio pacato e dolce,volto a stimolare il dialogo e a convincere,più che ad imporre un determinato punto di vista.
Quando nella vita si fanno delle scelte motivate bisogna agire di conseguenza,costi quel costi ed i risultati arrivano sempre.
Il ‘’Bollettino’’ e il ‘’Notiziario’’ci mostrano un sacerdote degno e preparato, capace di stabilire un rapporto confidenziale,autentico e consapevole di vivere la fede con i suoi fedeli,a trasmettere la gioia di vivere e l’ottimismo cristiano,la sua umanità,rapporto che talvolta continua anche dopo il trasferimento ad altra comunità parrocchiale.
Chi lo conosce da vicino è colpito dalla sua straordinaria capacità di aggregare le persone e di farle sorridere,magari facendo ricorso alla battuta scherzosa,al riferimento a situazioni paradossali della vita di tutti i giorni.
A proposito poi degli sposi ritardatari,trova il modo di tirare l’orecchio con una battuta :’’ Ho in mente di istituire un premio per gli sposi che riescono a fare meno di un’ora di ritardo ’’.
Da semplice lettore de ‘’La Buona Parola’’, nel periodo 1992-2000,pubblicato dalla Comunità parrocchiale di San Giovanni Evangelista di Sassano,ricordo con piacere in particolare il  primo numero ( agosto 1993) che mi portò mia Madre,quello con il quale Don Romano si presentò ai fedeli Sassanesi.
Nell’editoriale spiegava,con parole semplici, le finalità del ’’ Bollettino parrocchiale ‘’ , per raggiungere tutte le famiglie , per far conoscere e favorire la realizzazione di un piano pastorale unitario. Far conoscere la ricca storia religiosa locale del passato,non come memoria da museo ma come maestra di vita.
Favorire il collegamento con quanti vivono lontani dal paese nativo.
Dare conto delle attività pastorali e dell’amministrazione della parrocchia.
Il modo migliore per essere felici è quello di far felici gli altri sosteneva Tolstoj.
A queste condizioni ci sentiremo pienamente realizzati , il nostro operare acquista senso ed è ciò che dà significato alla vita.
Leggere un libro è proprio degli esseri umani che sanno di poter accogliere e confrontare i pensieri,condividere i sentimenti e la speranza di dare un senso ed una forma al loro vivere,dialogando con rispettosa attenzione con gli altri che si aprono a presentare e testimoniare della propria vita, scrive nella presentazione Mons. Angelo Spinillo, Vescovo della diocesi di Teggiano-Policastro .
Leggere un libro è accogliere e credere che chi scrive,come anche chi parla,in semplicità e sincerità,espone se stesso,con libertà narra agli altri della sua vita,testimonia all’umanità le sue ricchezze come volendo condividere i gangli vitali ed i punti di forza del suo cammino.
Nella nota introduttiva agli scritti pastorali ,il Prof. Mario Casella,ripercorre le tappe della vita di Don Romano,premettendo alcune note sulla famiglia d’origine e sugli anni che precedettero la sua ordinazione sacerdotale ,avvenuta nella Cattedrale di Teggiano il 29 giugno 1951.
PIETRO CUSATI
pietrocusati@tiscali.it



Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro