Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Mercoledì, 12 Maggio
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Il carcere di Sala Consilina non chiuderà


05-11-2004

Il carcere di Sala Consilina in via Gioberti resterà in funzione fino alla realizzazione del nuovo, i cui lavori potrebbero iniziare già a dicembre 2005. Il ministro di grazia e giustizia, Roberto Castelli, si è infatti detto disponibile a garantire l'apertura della struttura. Il Comune, però, nel frattempo dovrà assumersi le spese che dovessero rendersi necessarie per migliorare le condizioni di funzionalità e sicurezza dell'attuale carcere. La disponibilità del governo è stata confermata anche dal ministro delle riforme, Roberto Calderoli che, grazie all'intervento della padulese Tiziana Bove Ferrigno, candidata con la Lega alle ultime consultazioni per il parlamento europeo, ha reso possibile l'incontro tra Castelli e la delegazione degli avvocati dei Tribunali di Sala e Lagonegro e dello stesso sindaco Ferrari. «Superato l'ostacolo della sistemazione della struttura con minimi requisiti di decoro e di sicurezza, c'è la piena volontà del governo e della maggioranza di mantenere aperta la struttura fino alla realizzazione della nuova Ð conferma Calderoli Ð per il nuovo carcere è pronto un emendamento per fine anno. Seguiranno gli interventi del dipartimento di amministrazione penitenziaria. A dicembre verrò io stesso nel Vallo di Diano per accelerare i tempi e far partire le procedure per la costruzione della nuova struttura. Inoltre, posso garantire che non c'è alcun rischio di chiusura del Tribunale di Sala». Il sindaco Ferrari nel corso della riunione ha dato la disponibilità al ministro Castelli per finanziare la manutenzione ed è stato quindi deciso di costituire una commissione tecnica con esperti del Dap e un tecnico comunale che avranno il compito di quantificare le spese necessarie. Un iter infine che porterà alla revoca del decreto. All'incontro hanno partecipato, oltre ai ministri, la Bove Ferrigno, il sottosegretario Santelli, e i parlamentari Leo Borea e Franco Brusco, che dopo una prima riunione hanno accolto la delegazione costituita da avvocati dell'ordine forense di Sala Consilina e Lagonegro, con gli avvocati Daniello e il presidente dell'ordine lagonegrese Aldinio, dal sindaco Ferrari e dagli assessori Cartolano, Rivellese e Cavallone. «Il mantenimento del carcere è un fatto estremamente positivo. Sono grato a quanti hanno offerto un valido contributo per la soluzione della vicenda e in particolare all'architetto Bove Ferrigno, grazie al cui interessamento è intervenuto il ministro Calderoli che a sua volta ha svolto un ruolo importantissimo».

IL COMUNICATO STAMPA DEL COMUNE

Ha avuto esito positivo l’incontro a Roma della delegazione del Comune di Sala Consilina con il ministro di Giustizia, Castelli, avente ad oggetto la sospensione del decreto di chiusura della Casa circondariale di via Gioberti e conclusosi nel tardo pomeriggio di oggi. Il ministro Guardasigilli ha assicurato che la struttura penitenziaria resterà aperta in attesa della realizzazione del nuovo carcere. Il Comune però, nel frattempo, dovrà assumersi le spese che dovessero rendersi necessarie per migliorare le condizioni di funzionalità e sicurezza dell’attuale carcere. Al riguardo già nei prossimi giorni un’apposita commissione ministeriale sarà in visita alla Casa circondariale di via Gioberti per individuare gli interventi più urgenti da realizzare.

Della delegazione, guidata dal sindaco, Gaetano Ferrari, han fatto parte gli assessori comunali Domenico Cartolano, Francesco Cavallone e Antonello Rivellese, i quali, però, non hanno direttamente partecipato all’incontro con il ministro. Intanto il sindaco Ferrari, commentando il risultato positivo della trasferta romana, sottolinea che il mantenimento del carcere di Sala Consilina è un fatto estremamente importante per tutto il Vallo di Diano. “Personalmente, aggiunge il sindaco, non ho avuto al riguardo mai alcun dubbio. E sono grato a quanti hanno offerto un valido contributo per il felice epilogo della vicenda. Fra essi merita un particolare ringraziamento l’architetto Tiziana Bove Ferrigno, grazie al cui interessamento è intervenuto anche il ministro Calderoli, il quale ha svolto un ruolo importante in tutta la vicenda. Da lui, fra l’altro, abbiamo avuto assicurazioni che già nel prossimo mese di dicembre sarà avviato l’iter per la progettazione e la realizzazione del nuovo carcere di Sala Consilina. Il ministro Calderoli ci ha anche assicurato che non c’è alcun rischio per il mantenimento del nostro tribunale”.

Fonte: La Citta di Salerno



Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro