Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Mercoledì, 22 Novembre
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Sanità il sub commissario Morlacco sospende i trasferimenti del personale medico e paramedico nell'ambito delle ASL campane


13-04-2012

Fino al 30 giugno 2012 ogni tipo di procedura di mobilità del personale medico e paramedico nell’ambito delle ASL campane è sospesa. Tutte quelle operazioni effettuate nel frattempo devono ritenersi inefficaci e se ci sono stati dei trasferimenti essi si devono considerare procrastinati a quella data. In sintesi questa l’ultima precisazione che giunge dalla struttura commissariale sanitaria regionale a firma dell’avv. Antonio Postiglione su indicazione del sub commissario Morlacco. Con atto n. 2034 di oggi 13 aprile 2012 il Sub Commissario ad acta per il Piano di Rientro, ha infatti disposto la sospensione immediata, fino al 30 giugno 2012, delle procedure di mobilità avviate dall’ASL Salerno e dirette a reclutare personale proveniente da altre Strutture Sanitarie Regionali. I diritti maturati dai dipendenti che hanno chiesto il trasferimento non verranno disattesi ma procrastinati al primo luglio 2012. L’atto è stato già recepito dai vertici dell’ASL Salerno e comunicato nei suoi contenuti ai propri dipendenti. Si pone così la parola fine alla lunga disputa che ha visto in prima linea il consigliere regionale Giovanni Baldi impegnato a salvaguardare i livelli occupazionali e di conseguenza di funzionalità dell’Ospedale Maria SS. Incoronata dell’Olmo di Cava de’ Tirreni. L’emergenza a più riprese rappresentata in Regione di un depauperamento del personale medico e paramedico del nosocomio metelliano in presenza di una serie di trasferimenti in atto verso altre strutture sanitarie è ora finalmente scongiurata. “E senza che ci siano altre interpretazioni degli atti della struttura commissariale regionale- ha rivendicato il risultato ottenuto l’on. Baldi- Devo ringraziare per il sostegno avuto l’assessore regionale Giovanni Romano che ha rappresentato anch’esso le sue preoccupazioni per gli ospedali finiti nell’orbita dell’Azienda Ospedialiera Universitaria Ruggi d’Aragona. Con l’atto odierno del sub commissario Morlacco non ci sono più dubbi. Fino alla fine di giugno i trasferimenti sono bloccati e avremo tempo di ragionare a tutto campo per potenziare l’ospedale di Cava per evitare il rischio di chiusura”.
 




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro