Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Giovedì, 13 Dicembre
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Sala Consilina - Vicenda gestione idrica: il Codacons punta i riflettori su alcuni manifesti affissi che riporterebbero un'informazione errata


10-03-2012

COPIARE BENE PER INFORMARE MEGLIO: UN PARERE DI UN’AUTOREVOLE COMMISSIONE PRESIEDUTA DA UN INGEGNERE RIPORTATO IN MODO ERRATO SUI MANIFESTI AFFISSI A SALA CONSILINA

Quando si dice la forza delle idee. E non si ha idea della forza che si impiega nell’affiggere, a spese dei cittadini, degli avvisi riportanti un parere della Commissione Nazionale per la Vigilanza sulle Risorse Idriche. Con dati errati. Come in campagna elettorale, il numero di manifesti è proporzionale alla forza che si vuole mostrare di fronte ai cittadini, che devono così sentirsi obbligati a credere che esista l’articolo 153 comma 2 del D.Lgs.vo 252/2006. Forse si voleva citare qualche altra legge, magari la 152/2006. Ma non crediamo che vi sarà un eguale dispiegamento di forze per chiedere scusa ai cittadini di questo errore e, soprattutto, del burocratese con il quale si è tentato di spiegare il “parere” della Commissione. Da tutto questo si evince solo il disturbo di un manovratore che non ha alcuna intenzione di essere disturbato oltre.
Questa lotta di liberazione dell’acqua salese, che da quest’anno sarà ribattezzata acqua salata, per via degli aumenti dell’ordine del 40% delle tariffe e per via dei vari balzelli a cui la Carta dei Servizi (nuova stella polare degli utenti, secondo il Sindaco – ex membro del CdA dell’ATO 4) dovrebbe tuttavia passare attraverso il referendum che il Comitato ABC di Sala Consilina ha proposto.
Due quesiti: il primo di caratttere consultivo, per la creazione di un’azienda speciale di diritto pubblico; il secondo abrogrativo della delibera con la quale il Comune di Sala Consilina trasferisce al CONSAC S. p. A. di Vallo della Lucania, senza il consenso dei cittadini, la gestione della rete idrica comunale.
E per superare l’impasse del consenso, quella del referendum potrebbe essere la strada maestra. Così anche l’Amministrazione di Sala Consilina potrebbe evitare di arrampicarsi su scivolosi specchi. E, chissà, durante la campagna referendaria, si potrebbero far apparire dei mega-cartelloni, dove si avrà cura di riportare il nome del vero “mandatario elettorale”, riproducenti scene di tripudio per questa bellissima conquista amministrativa.
Eppure, a notare l’impatto visivo dato dal numero dei manifesti sbagliati affissi in paese, ci tornano alla memoria le rappresentazioni iconografiche dei cartelloni Hollywoodiani, visibili a tutti, tranne che ai controllori del buon andamento della campagna elettorale, che intanto si svolgeva in modo scorretto, essendo i manifesti della lista n. 1 sistematicamente occultati da entrambe le liste avversarie (2 e 3). Tiremm’ innanz’! ebbe ad esclamare il patriota Antonino Sciesa, in contesti più drammatici di questo.
Ma questo potrebbe esser il nostro motto, perché – per i cittadini salesi – da questo punto in poi si tratterà di mostrare tutta quella dignità e quella compostezza di cui sono capaci per affrontare una lunga e non semplice lotta per l’acqua salese contro l’acqua salata.

Il Responsabile della Sede Codacons Vallo di Diano
dott. Roberto De Luca
 




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro