Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Venerdì, 26 Aprile
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Petrolio nel Vallo di Diano. Fare Ambiente: "vigileremo, ma serve una seria politica per le rinnovabili"


14-02-2012

“Le nuove richieste di effettuare di trivellazioni petrolifere nel Vallo di Diano, che interessano ben otto comuni (Sala Consilina, Montesano S.M, Atena Lucana, Padula, Polla, S.Arsenio e Teggiano) sono il segno tangibile dell’insufficienza della politica energetica portata avanti dal Paese e a livello locale, che dovrebbe puntare decisamente alla diffusione di fonti rinnovabili e a divulgare principi e regole per il risparmio energetico”, afferma il Coordinatore provinciale di FA, Eustachio Voza.

Dopo alcuni anni dall’avvio delle prime procedure (2005), la Shell e le multinazionali del petrolio si interessano nuovamente al Vallo di Diano e ad ampie zone della Provincia di Salerno dove potrebbero essere presenti dei giacimenti. “Nell’assordante silenzio del ‘mondo ambientalista tradizionale’ e tra le poche dichiarazioni dei sindaci dei Comuni interessati, FareAmbiente garantisce ai cittadini valdianesi che vigilerà sulla correttezza e trasparenza delle procedure e favorirà la concertazione, chiedendo sin d’ora ai primi cittadini di essere convocata nelle opportune sedi ai sensi della vigente normativa sulle valutazioni di impatto ambientale”, continua Voza.

Lo sviluppo sostenibile e la centralità della politica ambientale devono essere l’obiettivo dell’ambientalismo non fondamentalista: “I ‘no’ a priori non servono, solo un sano realismo ambientale può garantire tutela duratura, valorizzazione e promozione. Purtroppo, gli idrocarburi sono ancora necessari per l’approvvigionamento energetico italiano, ma non devono più essere la soluzione. Si rischia che l’estrazione del petrolio possa essere considerata compatibile addirittura con la presenza di aree protette, dalle quali gli impianti eolici e fotovoltaici sono invece esclusi da opinabili norme nazionali, rese più stringenti da miopi piani locali, come il piano energetico del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano. Il Parco riveda la propria programmazione energetica a favore delle fonti rinnovabili”, conclude Voza.

C.Stampa FareAmbiente
tratto da: http://www.cilentonotizie.it




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro