Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Lunedì, 19 Febbraio
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Abusi edilizi e manomissione contatore dell'acqua, interventi dei carabinieri anche nel Vallo di Diano


15-12-2011

Nella giornata di ieri, nel corso di un servizio di perlustrazione aerea finalizzato al contrasto dell’abusivismo edilizio e dei reati contro il patrimonio, i carabinieri della Compagnia di Sapri hanno denunciato 7 persone in quanto responsabili del reato di illecito edilizio ed alterazione delle bellezze naturali in luoghi soggetti a speciale protezione, realizzazione di opere sottoposte a vincolo paesaggistico ed ambientale.
Nella circostanza i militari della Stazione di Sanza, agli ordini del Luogotenente Luigi Ferrarese, hanno deferito all’Autorità Giudiziaria due 58enni di Sanza e un 43enne di Polla in quanto, in assenza del permesso a costruire, avevano realizzato lavori di divisione interna di un manufatto già esistente con l’apertura di tre finestre e la realizzazione di tue tettoie, per una volumetria complessiva di centocinquanta mc ed un valore complessivo di duecentomila Euro, non sottoposti a sequestro poichè già ultimati.

Mentre a Capitello, la locale Stazione Carabinieri di Vibonati, comandata dal Maresciallo Domenico Gagliardo, ha proceduto a denunciare una 60enne di Napoli, un 64enne di Buonabitacolo e un 57 di San Giovanni a Piro in quanto avevano realizzato abusivamente dieci opere edili, consistenti in un garage, un vano scale, tre locali sottotetto, tre camere, due bagni, e varie opere di recinzione esterna, per una volumetria complessiva di circa cinquanta mc ed un valore complessivo di circa settantamila Euro, inoltrando richiesta di sequestro preventivo.

E sempre per il medesimo reato, gli uomini del Luogotenente Massimo Di Franco, Comandante della Stazione di Marina di Camerota, hanno deferito una 57enne di Centola in quanto, in assenza del permesso a costruire, aveva realizzato a Marina di Camerota, in località “Macinelle”, un manufatto edile adibito ad uso cucina di un preesistente fabbricato, per una volumetria complessiva di circa ottanta mc ed un valore complessivo di circa sessantatremila Euro, sottoposto a sequestro.

Nel medesimo contesto operativo, i carabinieri della Stazione di Vibonati, agli ordini del Maresciallo Aiutante Domenico Gagliardo hanno deferito in stato di libertà una 25 enne di Vibonati che deteneva illecitamente un cellulare provento di un furto avvenuto a settembre scorso, nonchè un uomo di Teramo ed una donna di Napoli per aver sottratto illecitamente acqua all'’Ente “CONSAC GESTIONI IDRICHE S.p.A”.

In particolare il primo aveva rimosso i sigilli apposti al contatore, procurando un danno economico di 877,00 Euro, mentre la seconda aveva creato un allaccio abusivo al contatore, procurando un danno di circa duemila Euro.

tratto da: www.salernonotizie.it




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro