Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Sabato, 24 Giugno
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Calcio femminile: il progresso del Padula


04-04-2006


L’incontro del “Superga” si conclude con il risultato di 5-1 a favore della Venus, ospite della Sanseverinese. La capolista inizia con il piede giusto e, al 3’, passa in vantaggio con Celiento. L’esterno, autore di una grande prova, costringe la sua diretta avversaria, il terzino Leo, a rincorrere per tutti i novanta minuti. Per le rosanero, buona la prestazione di De Pascale.

L’ala gioca a tutto campo e con la sua forza atletica reca non pochi crucci alla difesa napoletana, carente del suo capitano Caso, squalificata per due giornate. Le ragazze di Cardillo ci credono e trovano la rete con De Risi (37’): la mezzapunta realizza con una conclusione da distanza ravvicinata. E’ nei secondi quarantacinque, tuttavia, che la gara si delinea. La regina del torneo viene fuori, e gioca come non faceva da qualche giornata. Vanno in rete Granata (con due incursioni, al 47’ e 76’, da rapace dell’area di rigore), Giannoccoli (60’, con un gran destro al volo) e Pastorini su calcio piazzato (90’, dalla lunga distanza). “Mi ritengo pienamente soddisfatta della gara; le ragazze hanno ritrovato la grinta e la voglia di vincere che le ha caratterizzate durante il girone di andata – commenta il tecnico della Venus Barbara Nardi - è stata una partita sicuramente determinante e il risultato ci avvicina, senz’altro, alla serie cadetta”.

Il derby del quartiere dei gigli, disputato sul campo del Centro Ester va alla formazione di casa, che si aggiudica i tre punti battendo le ospiti del Napoli CF. Il risultato finale è di 3-2. Non hanno gioco facile però le locali, sulle gambe in difesa: Velluto, al rientro dopo due giornate, stenta. E’ nervosa Picardi, che colleziona la quarta diffida e sarà costretta quindi a rimanere ai box per la prossima giornata contro le vespette. Apre le danze Ferrara (6’) portando in vantaggio la compagine del trainer Adolfo Montella. L’undici dello squalificato Landolfi, dimostrando molta grinta e voglia di non abbandonare il sogno play off, rimonta dopo soli due giri di lancette: va in gol Izzo. Al 27’ il sorpasso, griffato Altamura. Ci pensa, però, Valentina Pengue a ristabilire il risultato al 35’. Il duplice fischio manda le atlete negli spogliatoi sul pari; si respira un’aria nervosa e tutto sa di derby.

E’ Mastronzo a siglare il gol-partita al 51’; fatta eccezione per un palo su calcio piazzato (75’), il Napoli sembra non impensierire più di tanto. Continua, dunque, la serie positiva per il Centro Ester, rivelazione del campionato, che si conferma in quarta postazione. Tiene il passo la Juve Stabia. Nonostante la sfortuna continui ad accanirsi sulle vespette, ad Airola si vince 5-0. Punteggio netto, ma arrotondato nella ripresa, dopo l’1-0 (rimediato su rigore) al termine dei primi quarantacinque.

“Squadra sicuramente superiore – commenta il dirigente sannita Iodice – la Juve Stabia ha però tratto giovamento dall’assenza, tra le nostre fila, del difensore Filoso. Comunque, il risultato non è mai stato in discussione”. Per le stabiesi di Donatella Bova, tre punti che tengono, se non altro, ancora accese le speranze alimentate dall’aritmetica.

Come preannunciato, il Pontecagnano incassa i tre punti senza colpo ferire. Merito, o colpa, della rinuncia della Royal Cavese. Un gesto annunciato dalla lettera aperta inviata dalla società metelliana al quotidiano “Il Salernitano”, in cui si lancia un grave atto di accusa verso la società del presidente Marano. Al centro del contendere, infatti, il pesante conflitto d’interessi che graverebbe sulle delfine, a causa del doppio incarico del tecnico Rienzi (selezionatore della rappresentativa) e dell’ingombrante presenza dello stesso patron. Un’opinione che ha generato un malessere diffuso in molte società nel corso di questa stagione.

Il Salerno Soccer compie un autentico blitz sul terreno del Vesevus. Succede tutto nella ripresa: al 60’, è la figliol prodiga Fernicola a siglare il vantaggio. La bella azione corale delle ospiti passa dai piedi di Caputo, Della Corte e Belviso: è quest’ultima a smazzare il cross giusto per la testa dell’attaccante, che realizza. Sempre di testa, dopo cinque minuti, il pari: lo firma Fontanella, difensore proiettata in avanti nel tentativo di raddrizzare la gara. All’80’ la rete del definitivo 1-2, da una bella punizione di Belviso. “Le ragazze meritano tutte un bel 10 in pagella – commenta il tecnico Carmine Chiancone -. E’ per noi davvero una bella giornata; ma voglio comunque esprimere la mia solidarietà alla società della Cavese: il loro gesto è un atto di accusa contro il palazzo campano. Ci sentiamo di condividerlo”.

Continua a mostrare i propri progressi il Padula del patron Onorato. Contro il Pianura, finisce 2-2. Ma le certosine sfiorano la seconda vittoria stagionale. In vantaggio al 10’ con Vigorito, la formazione del Vallo di Diano si fa raggiungere al 30’: per le arancioni va in rete Dell’Acqua. Nella ripresa, al 60’, Paradiso riporta avanti le padrone di casa. Ma, dopo cinque minuti, Mangiapia fissa il risultato finale. “E’ una soddisfazione vedere i miglioramenti di queste ragazze – commenta il presidente – e posso già da ora garantire per l’iscrizione al prossimo torneo. Abbiamo già individuato qualche rinforzo, e, sicuramente, costruiremo una squadra competitiva”. Che a Padula stiano già pregustando i play-off?




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro