Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Lunedì, 10 Dicembre
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Pallavolo femminile: Paola Colarusso grinta da vendere e voglia di dare il massimo sempre senza mai arrendersi


05-12-2011

Paola Colarusso, classe 1988 è alta 1,87 cm è una schiacciatrice nella Puntotel Sala Consilina. E’ alla sua I esperienza in serie A2 e risulta tra le migliori in campo. Paola ribattezzata “Paola Boom Boom” è la I realizzatrice della squadra con 95 punti nel proprio pallottoliere.

 
Paola Colarusso, nella Puntotel Sala Consilina quest’anno nel Campionato di pallavolo femminile serie A2, ricopre il ruolo di schiacciatrice. Da sempre piena di grinta e voglia di fare, se dovessi descriverti qual è la tua caratteristica principale?
 
Mi batto sempre per la mia squadra, è il III anno che sono a Sala Consilina, quest’anno in serie A, e penso che in generale per qualsiasi giocatrice giocare in questo campionato sia lo stimolo più grande. Pertanto non ho bisogno di cercare altri stimoli, il mio motto è lottare fino alla fine e magari questo fa di me una giocatrice per adesso della Puntotel in serie A.
 
Per quanto concerne le qualità riscontrate tra le compagne di squadra?
 
Sicuramente si è formato un ottimo gruppo, la maggior parte di noi siamo coetanee, è un gruppo giovane che ha voglia di fare, per molte è la I esperienza in serie A e tuttavia si registra una buona armonia. Quando sono in campo ho voglia di divertirmi, per me non è un lavoro ma è una passione, per quanto possa essere serie A2, resta una passione. Voglio dunque apportare un sostegno valido alla squadra e cercare di fare le cose con la voglia di sempre, tutte siamo animate da passione e speriamo di portarla ogni volta in campo.
 
Ovviamente a questi livelli sale l’antagonismo ed è tanta la voglia di arrivare sempre più in alto.
 
Sicuramente la voglia di vincere fa la differenza, quando giochi con una squadra del tuo stesso livello in cui i valori si equivalgono almeno in quella partita, è la voglia di emergere e far bene che ti fa vincere. Per quanto mi riguarda sono molto ambiziosa e antagonista anche se in campo non lo do a vedere, non si nota tanto ma naturalmente punto sempre al massimo. Scendo in campo facendo una sfida uno contro uno in muro, in attacco, battere per far punto, do sempre il massimo per far sudare le avversarie cosa che credo che ogni squadra dovrebbe possedere. Se non si ha lo stimolo e l’ambizione di arrivare o far bene non si va da nessuna parte.
 
Determinante è anche lo spirito di sacrificio.        
 
Lo spirito di sacrificio è innato per uno sportivo o almeno dovrebbe essere così, perché negli sport di squadra devi sapere quando puoi rischiare o no, sentire quando il tuo compagno ha bisogno del tuo sostegno fisico o morale, anche quello è importante. Poi, il lavoro quotidiano in vista della partita, è diverso perché si imposta tutto con una certa propedeuticità in vista del match del sabato o della domenica. Sempre e comunque rimane forte la voglia di fare.
 
Il 25 novembre è ricorsa la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, quale il messaggio di Paola Colarusso?
 
E’ una della cose più brutte la violenza sulle donne, restiamo il sesso debole per quanto io stessa conosca donne molto forti, il mio messaggio da sportiva per tutte queste donne è di non arrendersi ma lottare, cercare aiuto e capire chi ha bisogno di aiuto.
 
Cosa ti senti di dire alla tue compagne per incitarle a fare sempre meglio?
 
Siamo una matricola essendo il I anno in serie A, il nostro obiettivo è dichiaratamente la salvezza e tutto ciò che riusciremo a guadagnare in più, sarà ben accetto. Noi non ci arrendiamo mai, settimana scorsa a Casal Maggiore abbiamo affrontato una squadra fortissima, a Santa Croce contro una squadra fortissima, non ci siamo mai arrese abbiamo sempre lottato. Questo è il nostro spirito, abbiamo vinto una partita importantissima a Fontanellato sempre facendo emergere la voglia di confermarci in questa categoria e fare bene. Il messaggio che lancio è di non arrendersi, ci può stare una battuta di arresto, sono tre di fila è vero, però abbiamo comunque accumulato un punto nel nostro percorso può starci anche questa pausa. Importante è non arrendersi e continuare a crescere perché il nostro, è un percorso di crescita che è iniziato bene, di cui sono molto felice, oggi subiamo una battuta d’arresto ripeto, come questa che stiamo subendo, ma l’importante è non accusare questi colpi ma continuare a lavorare perchè la strada è lunga e ci sono tanti valori che possiamo spendere e far fruttare a nostro vantaggio.
 
Antonella Citro
 
 
 
 



Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro