Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Venerdì, 03 Aprile
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Cresce il terziario, cala il settore tessile


31-03-2006

Salerno
camera di commercio

Cresce il terziario, cala il settore tessile
di Caterina La Bella


Bene turismo e terziario avanzato, male tessile e abbigliamento. La Provincia di Salerno ha fatto registrare un trend positivo dal ’99 ad oggi come emerge dai dati del Bollettino di Statistica speciale della Camera di commercio, che fotografa l’evoluzione del sistema imprenditoriale provinciale. I dati sono osservabili dal movimento anagrafico del Registro delle imprese tenuto dall’Ente camerale salernitano.
***

Sono quasi 95 mila le imprese attive in provincia di Salerno e quelle che fanno registrare un trend migliore fanno parte del comparto del turismo e del terziario avanzato. In particolare il boom è per le imprese di intermediazione finanziaria (più 77 per cento rispetto al marzo 1999), noleggio e installazione di impianti e macchine (più 66 per cento) e informatica (più 65 per cento). Seguono, per vivacità di tassi di crescita di imprese, i settori dei servizi resi alle famiglie, quali quelli nel campo di istruzione (più 64 per cento), delle attività ricreative (più 53 per cento), della sanità (più 35 per cent), dello smaltimento rifiuti (più 30 per cento).
Bene anche il commercio dove crescono le imprese operanti nell’ingrosso e nella intermediazione commerciale (più 17 per cento).
Altrettanto degno di nota è l’incremento delle imprese della ricettività turistica, il cui trend espansivo si consolida e raggiunge il 28 per cento. Questa crescita delle imprese ricettive e dei pubblici esercizi, unita a quella delle imprese di intermediazione turistica, tra cui le agenzie di viaggi che hanno espresso un incremento del 49 per cento, conferma il positivo trend di medio periodo del turismo in provincia di Salerno.
Il turismo è rimasto concentrato nell’area del Cilento e in quella metropolitana di Salerno, dove la diffusa presenza di imprese della ricettività nei comuni costieri conferma la decisa caratterizzazione turistica di queste aree. Rispetto a questo settore, nel periodo 1999-2005 è emersa tuttavia l’attenuazione del peso di queste aree a tutto vantaggio dei comuni della Piana del Sele, dove le imprese operanti nelle attività ricettive e di supporto del turismo sono cresciute in misura notevolissima, particolarmente nei comuni di Capaccio - Paestum, Battipaglia ed Eboli che, data la forte potenzialità turistica, hanno registrato una vivace dinamica delle imprese operanti in ogni tipologia ricettiva, compresa quella dell’agriturismo.
Va male, anzi, malissimo l’abbigliamento, che registra una flessione del 22 per cento, e il comparto tessile, meno 21 per cento. Calo anche per i trasporti terrestri (meno 6 per cento).
La dinamica settoriale delle imprese espressa a livello provinciale, è apparsa distribuita in maniera piuttosto differenziata fra le diverse aree territoriali. In costiera amalfitana si è intensificata la crescita delle imprese dei servizi oltre a quella del turismo.
Altrettanto orientata al terziario avanzato è risultata la dinamica delle imprese nell’area dell’Agro nocerino-sarnese, ma anche quella delle imprese della ristorazione e dell’edilizia che hanno consolidato la loro presenza insieme alle imprese commerciali.
Più diffusa nei vari settori economici è risultata, invece, la vivace dinamica imprenditoriale dell’area della Piana del Sele, soprattutto nei settori del terziario tradizionale — commercio e turismo — e in quello dei servizi reali e nell’edilizia. Le imprese agricole, infine, hanno mantenuto l’importante consistenza da sempre presente in quest’area, sebbene con qualche cedimento.
La dinamica delle imprese nei comuni dell’area Cilento — Vallo di Diano è stata caratterizzata da una diminuzione del già scarso peso dell’industria manifatturiera, dal ridimensionamento di quelli dell’agricoltura e dei trasporti, dall’avanzamento del peso delle imprese di servizi e dell’edilizia, nonché di quello delle imprese del commercio e del turismo. Boom dell’intermediazione finanziaria
Turismo e terziario avanzato*
imprese di intermediazione finanziaria + 77%
noleggio e installazione di impianti e macchine +66 %
informatica + 65%
servizi resi alle famiglie, quali quelli nel campo di istruzione +64%
attivita’ ricreative +53%
sanità + 35%
smaltimento rifiuti +30%

Commercio*
ingrosso e nella intermediazione commerciale +17%
ricettivita’ turistica +28%
agenzie di viaggi +49%

Il trend considerato va dal 1999 all’anno in corso

tratto da www.denaro.it




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro