Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Mercoledì, 12 Dicembre
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Sanità: la Regione boccia il piano del commissario dell'ASL, Bortoletti. Ancora incerto il futuro dei nostri ospedali


16-10-2011

Il piano aziendale del sub commissario dell’Asl Maurizio Bortoletti non supera l’esame della Regione. La notizia non sorprende la Cgil. Attraverso una nota, il sindacato sottolinea che sono 26 i punti dell’atto sulla riorganizzazione aziendale che Palazzo Santa Lucia ritiene critici.

Per quanto riguarda la conversione del presidio di Agropoli, è necessario comprendere con quali modalità si intende trasformarlo in ospedale di genere.

L’Asl è chiamata a distinguere con maggiore dettaglio le attività ospedaliere e le attività residenziali. Nel mirino anche l’aumento dei posti letto, circa 50, che verrebbe fuori dalla fusione degli ospedali di Nocera Inferiore e Pagani, e la realizzazione, entro sei mesi, del dipartimento strutturale donna – bambino e di quello cardiovascolare previsto a Battipaglia, ma che con compare nell’organigramma aziendale complessivo.

Per il piano arriva anche la bocciatura sull’organizzazione delle reti: per l’emergenza STOKE non viene specificato con quali strutture si intende garantire le funzioni per l’ictus cerebrale, per la rete delle Terapie Intensive Neonatali si violano i contenuti del decreto 49 facendo partecipare case di cura che hanno registrato numeri di parti inferiore ai 500 previsti. Infine per la rete cardiologia non viene motivato l’incremento dei 4 posti letto UTIC nell’Ospedale della Valle del Sele, che verrebbero sottratti all’Ospedale di Agropoli. Vengono rilevati anche errori nella somma dei posti letto degli ospedali di Polla, Sant’Arsenio, Vallo della Lucania e Sarno. Il piano viene ritenuto insufficiente anche sul Dipartimento di Salute mentale e su quello di prevenzione. Per il primo, in particolare, si riducono le strutture complesse ma non si definiscono tempi e modi di attuazione e completamento. Vengono richiesti chiarimenti anche sulla conversione dell’Ospedale di Scafati dove l’Asl avrebbe già trasferito l’unità operativa di fisiopatologia respiratoria e programma di attivare una terapia sub-intensiva respiratoria.

Dalla Regione si sottolinea che quel presidio è «destinato ad ospitare esclusivamente recupero e riabilitazione funzionale, lungodegenza e medicina generale». La bocciatura del piano riguarderebbe l’organizzazione delle strutture dipartimentali e quelle amministrative per le quali ci sarebbe accavallamento di funzioni con il rischio di immobilizzare l’attività.

Per l’attribuzione degli incarichi dirigenziali il commissario Bortoletti non chiarisce nel piano come attribuirà e revocherà la responsabilità dei direttori di dipartimento e con quale istituto intende attribuire le strutture complesse. La data indicata per il conferimento è quella del 30 aprile 2012 con un processo decisionale partecipato con la Regione che però non appare deputata a tale attività.

Infine, il piano aziendale risulterebbe sbagliato anche nei tempi, perché i risultati della ristrutturazione verrebbero posticipati alla fine del 2013, mentre il mandato del commissario Bortoletti è a breve termine e quindi destinato ad esaurirsi molto tempo prima del completamento del piano.

tratto da: www.salernonotizie.it




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro