Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Martedì, 18 Dicembre
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Codacons - Sala Consilina: cresce il problema del randagismo, ritardi nella costruzione del canile comprensoriale


07-09-2011

NELLA VALLE DEI MISTERI RIVELARE ALCUNE VERITÀ SEMBRA QUASI REATO

RILEVIAMO, TUTTAVIA, LA PROTESTA DI ALCUNI CITTADINI SUL PROBLEMA DEL RANDAGISMO. A QUESTI ULTIMI NULLA VIENE DETTO SUL CANILE DI LOCALITÀ MARRONI E SULL’IMMONDIZIA ACCUMULATA NELL’ISOLA ECOLOGICA

Località Marroni a Sala Consilina? Nel 2009, quando affrontammo il problema del sito di trasferenza di San Giovanni, in seguito alle segnalazioni di alcuni cittadini del posto, rilevammo la presenza del canile comprensoriale nelle immediate vicinanze e facemmo presente il problema, tuttora irrisolto, del randagismo.

Da allora il problema del randagismo si riacuisce anno dopo anno, proprio nei mesi estivi, senza che il segreto della VALLE DEI MISTERI venga chiarito. Nel mentre, nella stessa località Marroni il sito di trasferenza (isola ecologica?) ospita un cumulo sempre più alto di immondizia che, con le prime piogge, rilascerà nei terreni circostanti il liquido che dilaverà i rifiuti mantenuti da settimane a cielo aperto (perché?), qualora il cumulo non verrà rimosso.

Ma torniamo al problema del randagismo nel Vallo di Diano. Esso è esploso, dal punto di vista mediatico, dopo l’aggressione di branchi di cani contro animali allevati, pecore ed animali da cortile e dopo lo spavento, per fortuna senza conseguenze, di vari cittadini del luogo nel corso degli anni. Si scontano in questo modo, purtroppo, i ritardi della costruzione del canile pubblico comprensoriale in località Marroni a ridosso dell’isola ecologica. Logica e buon senso avrebbero voluto che l’amministrazione pubblica appaltante i lavori avesse stabilito un premio da dare all’impresa esecutrice, per terminare i lavori prima del termine, e non avesse costruito la casa del custode, non prevista, obbligatoriamente, da alcuna normativa. La vista dell’opera faraonica incompiuta è, purtroppo, un biglietto da visita poco edificante per la classe dirigente locale che il prof. Domenico De Masi, nella sua breve esperienza alla presidenza del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, ha avuto di definire nel modo seguente: “In mezzo, tra cittadino e Stato, vi è una mousse politica prevalentemente screditata, unita e divisa da interessi contingenti, sradicata da qualunque ideologia, senza piani precisi per il futuro”.

Ci auguriamo - anche per scongiurare ulteriori metafore culinarie - che, finalmente, si affronti e si risolva in modo serio il problema, senza aspettare che si verifichino aggressioni a persone con conseguenze gravi, le cui responsabilità civili e penali ricadrebbero non certo sui cani, ma sull’amministrazione comunale nel cui territorio l’aggressione si è verificata. Inutile invocare l’intervento delle istituzioni per fare chiarezza sui segreti della valle dei misteri, tuttavia. Per capire come si spenderanno (e quando) i soldi pubblici per costruire il super-canile è meglio che il cittadino si affidi alla bacchetta magica del maghetto Harry Potter – anche per restare in tema con l’atmosfera di fitti segreti, di trame occulte e di magici incantesimi, che sembra aleggiare sulla vallata.
 

Roberto De Luca
Responsabile della Sede
 




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro