Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Giovedì, 05 Dicembre
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Dovunque c'è alleanza là c'è sempre acqua,..


14-02-2006

La qualità delle acque tra la città ed il fiume è il tema del Convegno organizzato dall’associazione culturale ANASTASIS di Sala Consilina, che ha avuto luogo domenica 12 febbraio presso l’Auditorium dell’ITIS “G. Gatta” di Sala Consilina. Sono intrevenuti: L’ avv. Francesco Alliegro presidente del consorzio di bonifica del Tanagro, l’ ing. Mariano Alliegro , direttore generale del Consorzio di Bonifica del Tanagro, l’ avv. Angelo Paladino, Assessore alle politiche ambientali della prov di Salerno, il dott. Gaetano Ferrari, Sindaco di Sala Consilina , l’ ing. Attilio De Nigris, Dirigente dell’area tecnica del Comune di Sala Consilina, il Dott. Donato Pica, Presidente dell’Ato.n I convenuti nell’ambito delle rispettive competenze, hanno delineato la situazione idrogeologica del Vallo di Diano e le problematiche ad essa connesse. Titolo emblematico quello del Convegno, il quale richiamando la Città ed il fiume racchiude in sé il senso profondo del problema idrogeologico: “Partendo” dalla Città emerge la necessità di una pianificazione urbanistica adeguata. Infatti al fine di scongiurare situazioni di disagio come quelle che si sono verificate nel corso del tempo nel nostro territorio, ancora caratterizzato da alcune aree cementificate non dotate di reti scolanti adeguate, occorre incentivare l’edilizia di qualità piuttosto che quella di quantità e soffermarsi sui parametri di sostenibilità ambientale sulla scia di alcuni comuni del centro Nord Italia, ottenendo in tal modo vantaggi anche in termini economici…Inoltre al fine di “governare” le acque in termini di efficienza ed economicità occorre pianificare le reti duali e riservare l’utilizzo domestico dell’acqua nobile esclusivamente per uso personale ed alimentare. “Giungendo” al fiume lo spettacolo che si prospetta è alquanto sconfortante: La funzionalità del fiume Tanagro è in alcuni tratti addirittura al di sotto della sufficienza: l’habitat fluviale è stato fortemente compromesso; vi è una quasi inesistenza di rane ed un’effettiva inesistenza di gamberi che rappresentano due indicatori ambientali di notevole rilevanza, in compenso vi è profusione di rifiuti di ogni sorta e di scarichi abusivi. Quindi si impone una presa di coscienza, in primis degli amministratori che devono proseguire e perseguire la loro opera dicotomica di prevenzione-repressione ma anche dei cittadini che devono considerare il fiume come patrimonio del loro territorio dal punto di vista ambientale, paesaggistico ma anche economico. Infine i relatori stessi , elogiando l’iniziativa dell’Associazione Anastasis e richiamando la massima biblica “dovunque c’ è alleanza là c’è sempre acqua” hanno dichiarato la loro disponibilità a successivi momenti di confronto al fine di giungere ad una idonea soluzione di tale problematica che per la sua complessità necessita di ulteriori “teatri” concertativi.

Cinzia De Maio




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro