Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Giovedì, 19 Settembre
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Buccino: tragedia della gelosia nel salernitano, uccide moglie e figlio di 11 anni, arrestato 35enne romeno


24-07-2011

Uccide moglie e figlio di 11 anni e poi si consegna ai carabinieri. E' accaduto a Buccino, nel Salernitano. L'omicida è un muratore 35enne di nazionalità romena, da anni con la famiglia in Italia. Era convinto che la moglie lo tradisse. La gelosia ha offuscato la mente di Costel Tudor, 35 anni, muratore rumeno da quattro anni residente a Buccino nel salernitano, con la moglie Carla Radu e due figli. Il duplice omicidio è stato commesso la notte scorsa: dopo l'ennesimo violento diverbio, Tuddor ha impugnato un martello e ha ucciso la moglie Carla, sua coetanea, e subito dopo ha soffocato nel sonno il figlio di undici anni.

Un'altra figlia, di 15 anni, si è salvata per miracolo perché era uscita con gli amici a mangiare in pizzeria. Il fatto è accaduto a Buccino, in una abitazione del centro storico, dove viveva la famiglia Tudor.

La notte scorsa Tudor durante un furibondo litigio, ha impugnato un grosso martello e si avventato contro la moglie colpendola ripetutamente. Poi ha strangolato il figlio di undici anni. Dipendente di una ditta nell'entroterra salernitano, Tudor era considerato in paese un onesto lavoratore sempre dedito alla famiglia.

La moglie, Carla Radu, coetanea del marito, lavorava santuariamente in una industria conserviera locale; Raimond Ionit, loro figlio, è morto probabilmente perchè ha cercato di capire cosa accadeva alla madre.

La figlia 15enne ha appreso della tragedia solo nel momento in cui è tornata a casa e ha visto davanti all' abitazione le auto dei carabinieri e le ambulanze. Ora è sotto choc, a casa di amici. Costel Tudor, dopo aver ucciso moglie e figlio, è rimasto per circa due ore a vegliare i corpi, poi ha chiamato un vicino, il quale ha avvertito i carabinieri.

Al loro arrivo i militari hanno rinvenuto il corpo della donna in una pozza di sangue, il volto irriconoscibile, e nella sua cameretta adagiato su un lettino il bambino. Per uccidere la donna, l'uomo ha usato la mazzetta, un martello utilizzato nel suo mestiere, colpendola ripetutamente al cranio.

Ora è nel carcere di Salerno con l'accusa di duplice omicidio. I corpi delle sue vittime sono stati trasferiti all'obitorio dell'ospedale di Eboli, dove nelle prossime ore il pm Vincenzo Senatore disporrà gli esami autoptici.

tratto da: www.salernonotizie.it




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro