Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Martedì, 17 Ottobre
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Teggiano: la sottocommissione elettorale annulla le nomine degli scrutatori refendari


29-05-2011

Si riapre lo scontro tra la maggioranza consiliare (Teggiano che Vogliamo) del comune di Teggiano capeggiata da Michele Di Candia e l’opposizione guidata dall’Avv. Corrado Matera, questa volta, la mela della discordia sono le nomine degli scrutatori. A pochi mesi di tregua, dopo il lungo scontro politico tra Febbraio e Marzo, fatto di accuse e insinuazioni vere e presunte, a colpi di manifesti, che puntualmente ogni settimana riempivano i muri cittadini, ecco un altro scontro, questa volta lo scontro termina in tribunale e non sui muri della città Museo del Parco e patrimonio UNESCO. Pochi giorni fa, la commissione elettorale, costituita dal sindaco Michele Di Candia insieme ai consiglieri di maggioranza Paolo Vertucci e Roberto Vertuccio e dal consigliere di minoranza Crescenzio De Paola non ha raggiunto l’accordo sulla “spartizione” degli scrutatori come prevede l’art.6 comma 2 della legge 08/03/1989 n.95, in quanto, secondo quanto esposto dal consigliere comunale Crescenzio De Paola “la maggioranza voleva accaparrarsi tutte le nomine adducendo interpretazioni della norma alquanto discutibili”. Per evitare tale possibilità, l’opposizione (Impegno per Teggiano) ha presentato ricorso alla Sottocommissione elettorale circondariale di Sala Consilina, avverso la delibera adottata dal comune di Teggiano che è stato accolto integralmente.
Ecco il testo integrale dell’atto della delibera, gentilmente concesso dall’opposizione
- LA COMMISSIONE - PREMESSO
- che il componente sign. Vertuccio Roberto sostiene che “La Commissione è del parere che l’art.6 comma 2, della legge n.95/1989 vada interpretato nel senso che le votazioni degli scrutatori vadano effettuate, con riferimento a ciascun ufficio elettorale di sezione, per ogni singolo scrutatore”;
- il componente sign. De Paola Crescenzio sostiene: “Ritengo che l’interpretazione delle norme sia errata e che la designazione degli scrutatori da destinare a ciascun ufficio elettorale di sezione sia illegittima. Pertanto non partecipo alla stessa e mi allontano...”
RITENUTO che l’interpretazione del sign. Vertuccio Roberto sia in netto contrasto con l’art.6 comma 2 della legge 08/03/1989 n.95, modificato dall’art. 3-quinquies comma 1 del D.L. 03/01/2006 n.1 che recita “Alle nomine di cui alle lettere a), b) e c) del comma 1 si procede all’unanimità. Qualora la nomina non sia fatta all’unanimità, ciascun membro della Commissione elettorale vota per un nome e sono proclamati eletti coloro che hanno ottenuto il maggior numero di voti. A parità di voti è proclamato eletto il più anziano di età”;
RILEVATO che la C.E.C. (Commissione Elettorale Comunale) ha deliberato la nomina degli scrutatori con la procedura prevista nella fattispecie dell’unanimità del consenso, pure in presenza del palese dissenso espresso in precedenza dal componente sig. De Paola Crescenzio;
DELIBERA
Per le motivazioni di cui alla premessa di accogliere il ricorso e pertanto di annullare la delibera di nomina degli scrutatori del Comune di Teggiano relativa alle Consultazioni del Referendum Popolare in data 12 e 13 giugno 2011, con contestuale adozione da parte della C.E.C. di Teggiano di nuovo atto di nomina degli scrutatori ai sensi della procedura di cui alla normativa in premessa indicata

MICHELE D’ALESSIO
 




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro