Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Sabato, 25 Novembre
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Landolfi (PD) replica il manifesto di Cirielli sul 25 aprile: Ŕ un giorno di libertÓ, di democrazia


23-04-2011

Nicola Landolfi (PD) replica il manifesto diffuso ieri dal Presidente della Provincia Cirielli relativo alla giornata del 25 aprile.

Il manifesto del Presidente della Provincia sul 25 aprile ha dell'incredibile. Dovrebbero amministrare, aggiustare le strade e le scuole e, invece, cercano di scrivere la storia, negandola.
Si sente nell’aria una rivincita intollerabile, bugiarda e offensiva: quella di chi racconta che la guerra tra fascismo e antifascismo fu lo scontro tra due “opinioni”.
Non fu così. Fu, invece, la guerra tra chi stava con Hitler e chi aveva scelto la democrazia, fu la guerra tra chi stava dalla parte sbagliata e chi dalla parte giusta. Sbagliata perché nemica dei diritti fondamentali dell’uomo e giusta in virtù dei valori dell’umanità. Quella scritta non è la storia dell’umanità, è la storia e basta. Altra storia non c’è, c’è solo una voglia di rivincita, sulla democrazia e la libertà, nascosta sotto l’ambiguo concetto di “pacificazione”. Il 25 aprile non è giorno di riconciliazione o di pacificazione. Non c’è nulla o nessuno con cui la democrazia italiana debba riappacificarsi o riconciliarsi. Chi combattè per il nazifascismo o per la Repubblica di Salò fu amnistiato nel 1946 e mai da allora ha dovuto subire privazioni dei diritti civili o della libertà. Forse l’unica riconciliazione che ancora manca è quella di coloro che dicono il falso e che non hanno niente a che fare con i principi e la pratica della libertà. La Repubblica democratica garantisce da sessantacinque anni libertà a tutti, anche a quelli che contro la libertà sparavano, picchiavano, rastrellavano e impiccavano.

Il 25 aprile si manifesta in tutta Italia. Sfilerà il militante del partito democratico che da mesi ripete come un disco rotto: facciamo qualcosa, teniamoci uniti. Si ricordi che in piazza misurerà la forza della democrazia e non quella del centro sinistra o di un partito. Ci saranno quelli che vivono il Pdl e il suo governo con rabbia e stizza. Ci sarà chi ha vissuto il fascismo e chi, pur essendo nato dopo, sa e ha capito cosa è la dittatura. Spieghino, insegnino a chi marcia al loro fianco per opportunismo il bello della democrazia: non c’è vittoria elettorale che non possa diventare sconfitta o viceversa. Ci saranno quelli preoccupati o addirittura sgomenti di vedere al governo o tra le prime cariche dello Stato quelli che vengono dal Msi. Ci saranno i cittadini italiani, elettori lo scorso anno di tutte le liste o quasi, votanti della Lega o del Pd, del Pdl o della sinistra estrema. Devono sentirsi tutti a casa loro, è la loro festa. Ci saranno quelli che di solito chiedono alla Repubblica italiana un’abiura delle sue origini e della sua identità; quelli che “sotto sotto”, ma mica tanto, dicono che sono passati sessanta anni e più e che è ora di finirla… Duemila anni sono trascorsi dal martirio di Gesù Cristo ma i valori cattolici non sono vecchi, due secoli sono passati dalla Rivoluzione ma i francesi, tutti quanti, si proclamano ancora figli di giustizia, solidarietà e libertà…

Ci saranno, infine, i farisei del nuovo e delle bugie, quelli che se ne fregano della Costituzione e che non sanno nemmeno riconoscersi nella storia che li ha resi uomini liberi…..Ma chi sessantaquattro anni fa moriva per la libertà, morì anche per chi adesso può liberamente scrivere manifesti negazionisti e chi festeggia il 25 aprile per convinzione, perchè è il compleanno della democrazia e della libertà, regala anche a loro un po’ di dignità .
 




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro