Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Lunedì, 18 Febbraio
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Sala Consilina: "Il miracolo di Don Ciccillo" con Carlo Buccirossa e Stella sabato al Palarusso


15-04-2011

In attesa del gran finale del 30 Aprile, con Massimo Ranieri in “ ..canto perché non so nuotare” Sabato 16 Aprile, al PalaRusso di Sala C,na arriva un altro grande successo nazionale “Il miracolo di Don Ciccillo” con Carlo Buccirosso. Scritto e diretto da Carlo Buccirosso con Valentina Stella. La pièce che si rifà ad episodi di vita reale quotidiana e di estrema attualità, con protagonista Alberto Pisapìa (Carlo Buccirosso) che gestisce un ristorante di periferia ormai sull’orlo del fallimento. Sposato con Valeria Vitiello ( Valentina Stella), giovane donna sanguigna dal carattere combattivo ed esuberante, è padre di due figli maschi, Vincenzo e Matteo, l’uno disoccupato,scapestrato e superficiale, l’altro laureato,riflessivo e pacato. Alberto vive ormai, da quasi quattro anni, una situazione di grande disagio psichico che negli ultimi tempi ha assunto la conformazione di un vero e proprio esaurimento nervoso. Un pò a causa della crisi economica del paese, della propria attività di ristorazione ed anche a seguito di una serie di investimenti avventati consigliatigli dal fratello Ernesto, suo avvocato e socio in affari, Alberto si è ritrovato a dover combattere una personale disperata battaglia contro gli attacchi spietati dell’Equitalia che,con inesorabile precisione,lo colpisce quasi quotidianamente,nella quiete della propria abitazione ormai ipotecata da tempo. Il medico che lo ha in cura, il dottor Pasquale Cinquegrana, e la giovane infermiera Angela che lo assiste giorno e notte per seguire l’evolversi del suo stress mentale,coadiuvata dall’affettuosa presenza di Titina,la fedele governante della famiglia Pisapìa, seguono una terapia di disintossicazione, tesa a recuperare la lucidità del paziente,attraverso la rappresentazione di una realtà diversa da quella ben più ingarbugliata,che logora ormai da tempo la serenità e la pazienza di Alberto Pisapìa, nonché della sua intera famiglia! Ma un altro grosso problema contribuirà a complicare definitivamente la sua guarigione, un ostacolo insormontabile, un male inesorabile che neppure la terapia più all’avanguardia sarebbe stata in grado di prevenire e fronteggiare, un cancro dal quale un solo “vero miracolo” avrebbe potuto salvare la vita di Alberto Pisapìa, liberando per sempre la sua anima,posseduta da lucidi e perversi pensieri di morte... la minaccia mortifera e pestilenziale di sua suocera Clementina.
Il poliedrico attore Carlo Buccirosso, ha scelto come co-protagonista, la voce dell’anima di Napoli per eccellenza, Valentina Stella. La cantante, molto amata e seguita a Napoli e non solo, come ha affermato anche Buccirosso dopo la prima nazionale del 17 Novembre “…è assolutamente a proprio agio sul palco, nonostante la sua prima volta, calca il palco con sua assoluta spontaneità e sicurezza. Sebbene sia la sua prima volta nelle vesti di attrice (tralasciando il piccolo cameo nel finale del recente film “Benvenuti al Sud”), si può affermare, senza alcun dubbio, che quando l’arte (quella vera) scorre nelle vene, bastano l’impegno e la professionalità per farla diventare emozione e trasmetterla al pubblico. E Valentina Stella è una grandissima artista….”. Verace, spiritosa, coinvolgente, emozionante,la sua performance convince immediatamente. Un breve tocco di commozione, tra l’ilarità generale, è dato dalla sua intensa interpretazione della spendida canzone “Pe’ te”, scritta da Bruno Lanza, ma ideata dallo stesso Buccirosso. Il resto del cast non è da meno: Sergio D’Auria, Claudia Federica Petrella, Davide Marotta, Gianni Parisi, Graziella Marina, Gino Monteleone e Tilde De Spirito che s’incastrano alla perfezione come pezzi di un puzzle, senza sbavature, eccessi o forzature. In alcuni punti, l’interazione tra gli attori, ricorda il film “Pane, amore e…”, con Vittorio De Sica, Sophia Loren e Tina Pica…un capolavoro di comicità senza precedenti!
Le scenografie, le luci, i costumi sono adatti e curati, fanno da cornice ideale ad un quadro in perfetto “stile Buccirosso”: l’attore impersona in maniera egregia la situazione dell’uomo moderno, vittima sacrificale della società contemporanea, deviata e contorta.

MICHELE D’ALESSIO
 




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro