Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Giovedì, 13 Dicembre
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Vallo di Diano: la Provincia non riconosce i danni causati dalle piogge di questa stagione invernale


09-04-2011

Un’altra beffa ai danni del Vallo di Diano, con un Avviso Pubblico “PIOGGE ALLUVIONALI DELL’8-10 NOVEMBRE 2010” pubblicato, ieri, sul sito web della provincia di Salerno, a firma del dirigente Domenico Rianese del Settore Agricoltura e Foreste Ufficio Agricoltura di Via G. Vicinanza e dell’assessore All’agricoltura Mario MIANO si rende noto che, con il Decreto Mi.P.A.A.F. dell’ 11 marzo 2011, pubblicato sulla G.U. n. 66 del 22/03/2011 è stato riconosciuto il carattere di eccezionalità per le Piogge Alluvionali dell’ 8 - 10 Novembre 2010 in provincia di Salerno nelle zone delimitate con D. R. n. 21 del 28/01/2011, e si danno Aiuti economici per i danni alle strutture aziendali previsti dall’art. 5 comma 3 del D. L. n. 102 del 29/3/2004, ai soli soggetti destinatari delle imprese agricole, ricadenti nei Comuni di: Angri, Capaccio, Eboli , Giungano, Nocera Inferiore , Nocera Superiore , Scafati, San Marzano Sul Sarno, San Mauro Cilento, San Valentino TORIO mentre sempre l’art. 5 comma 6 del D. L. n.102 riconosce fondi economici ai Comuni, Consorzi Bonifica od altri organismi, per infrastrutture rurali comprese le opere di bonifica riconosciute danneggiate ricadenti nei Comuni di: Angri, Ascea , Capaccio, Casal Velino, Castelnuovo Cilento, Eboli , Mercato San Severino, Pertosa , Pontecagnano Faiano, Salento, San Marzano Sul Sarno, Scafati. E’ il Vallo di diano non esiste? Ogni volta che piove, il Tanagro esonda, negli ultimi 6 mesi ci sono stati 12 esondazione, che hanno mandato in paura decine di famiglie delle contrade di Sant’Agata e San Giovanni (Sala Consilina) i residenti
si sono viste invadere case, garages, abitazioni da un fiume di fango inarrestabile e incontenibile, con abitazioni rese inagibili, arredi da buttare, autovetture da cambiare. Insomma danni per decine e decine di migliaia di euro a carico di famiglie, più volte segnalato dal comune e da più Associazioni a difesa dei diritti dei cittadini di Sala Consilina ad un Governo che li ha definiti, come un "quadro di danni modesti". Poi vogliamo ricordare che le piogge alluvionali dell’8-10 Novembre furono devastanti per il Vallo di Diano, secondo delle stime di allora, i danni riconosciuti dalla Comunità Montana e associazioni di categorie in circa 5mila gli ettari allagati, ricadenti principalmente nei comuni di Sala Consilina, Teggiano, Atena Lucana, Sassano, San Rufo, San Pietro al Tanagro, S’Arsenio, Padula, Buonabitacolo e Polla. Tanto che “…I danni alle aziende agricole del Salernitano sono molto gravi - dichiara il Presidente di Coldiretti Salerno, Pietro Caggiano intervistato in diretta su RaiUno ad Uno Mattina - il maltempo non ha risparmiato nessuna zona del nostro territorio. Al momento è difficile quantificarne l'entità. Per questo si sollecita un pronto monitoraggio da parte delle istituzioni preposte in modo che si possa avere un panorama reale della situazione per permettere pronti e concreti interventi a sostegno di quanti hanno subito le conseguenze dell'ondata del maltempo. In grande difficoltà anche l’olivicoltura con le olive sbattute a terra dal maltempo proprio nel momento cruciale della raccolta. Nel Vallo di Diano – continua il Presidente di Coldiretti - sono stati distrutti i campi di erba medica ed altre foraggere destinate all’alimentazione degli animali che rischiano di rimanere senza scorte che sono state distrutte e bagnate nei fienili…” e dove son finite le promesse del Ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali, Giancarlo Galan, "…Uguali sostegni alle regioni colpite dal maltempo” aveva dichiarato durante la visita di Martedì 23 novembre nelle zone alluvionate della provincia di Salerno (precisiamo solo la piana del Sele ) - Riterrei molto ingiusto che, a fronte di degli ingenti danni provocati dal maltempo nelle scorse settimane, si verificassero differenze nei sostegni finanziari alle diverse regioni che continuano a essere colpite giorno dopo giorno…".C’è da chiedersi, in questo tempo che si festeggia l’Unità d’Italia, tra polemiche e dissensi, come si può condannare un Cittadino alluvionato di Sala Consilina che non si sente Italiano, visto che non è nemmeno riconosciuto come salernitano.

MICHELE D’ALESSIO
 




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro