Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Sabato, 19 Agosto
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Una lapide dedita a Padre Semeria. Commozione per le celebrazioni dello scorso 20 marzo


22-03-2011

SPARANISE (Caserta ) – Una lapide dedita a Padre Semeria. Commozione per le celebrazioni che hanno avuto luogo lo scorso 20 marzo in occasione dell’80 anniversario della scomparsa del Servo di Dio Padre Giovanni Semeria. Una delegazione dell’Associazione culturale “Nuove Idee”, presieduta dalla professoressa Giuseppina Sorrentino giunge nella città casertana, luogo in cui il Servo di Dio, nato nella riviera ligure, esalò il suo ultimo respiro.
Le celebrazioni hanno avuto luogo presso il Palazzetto dello Sport di Sparanise. Numerose le delegazioni provenienti da altre tante località del Belpaese, tra cui Pietracatella, Campobasso; Amatrice, Rieti; Catanzaro; Ofena, l’Aquila; ed altre ancora. Numerosi anche gli esimi ospiti che ne hanno preso parte alle celebrazioni della mattinata di domenica 20 marzo. Erano presenti: Don Cesare Faiazza, Segretario Generale dell’Opera Nazionale dell’Opera per il Mezzogiorno; Don Antonio Giura, Padre Generale dell’Ordine della Famiglia dei Discepoli; il Primo Cittadino del Comune di Sparanise; il Sindaco del Comune di Pietracatella, il Vicesindaco di Sparanise; il Sindaco di Amatrica; l’avvocato Piccolo, Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Sparanise; Sua Eccellenza Monsignor Aurelio Aiello, Vescovo della Diocesi di Teano-Calvi; il Prefetto di Caserta, dottor Ezio Monaco; Alvaro Vitale, Presidente dell’Associazione Nazionale ex Alunni Padre Minozzi; presenti anche numerosi ex alunni che sono stati accolti nell’orfanotrofio per i figli idei caduti presso la Certosa di San Lorenzo a Padula, orfanotrofio fondato nel 1923 da Padre Minozzi e Padre Semeria; erano presenti anche ulteriori autorità civili, militari e religiose.
Molti gli interventi che durante il convegno hanno ricordato la figura di Padre Giovanni Semeria, un uomo nato nel Nord Italia, cappellano durante il conflitto della Prima Guerra Mondiale, il qualche si è dedicato ai figli dei soldati caduti durante il primo conflitto mondiale, figli soprattutto del Sud. Era il 15 marzo del 1931 quando Padre Semeria abbandonò la vita terrena, aveva sessantatre anni. Si è ricordato durante il convegno che tali celebrazione cadono in concomitanza del 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Inoltre si è rivolto un pensiero anche alle numerose vittime nipponiche, al popolo giapponese che è stato travolto da un violento terremoto e da un sconvolgente tsunami lo scorso 11 marzo; inoltre si è rivolto un pensiero anche per la questione libica.
L’incontro do domenica mattina ha visto l’esibizione di numerose scolaresche con lavori teatrali e canori dediti sia all’Unità d’Italia che a Padre Semeria. La mattinata si è conclusa con la celebrazione della Santissima Messa che è stata officiata da Sua Eccellenza Aiello. Durante la celebrazione son stati riportati i saluti di Sua Eccellenza il Vescovo della Diocesi di San Remo – Ventimiglia.
All’esterno dello Palazzetto dello Sport i presenti son stati accolti dalla Banda di San Giorgio a Liri, Lazio. In seguito i festeggiamenti si son trasferiti nella ex colonia femminile di Sparanise, fondata nell’immediato primo dopoguerra all’indomani della colonia di Amatrice, fondata nel 1919. Luogo in cui Padre Semeria so è spento. È stata scoperta una lapide a lui dedicata in occasione dell’ottantesimo anniversario della sua dipartita. In tale occasione vi è stato l’alza bandiera sotto le commoventi note del “Silenzio” e dell’Inno d’Italia, eseguiti dalla Banda di San Giorgio a Liri, poi è stata la volta dei bambini delle scuole elementari ed emozionare il pubblico presenti. Essi hanno per prima letto una poesia di Padre Semeria e in seguito hanno cantato “Fratelli d’Italia” accompagnati dai flauti da loro stessi musicati.
Altri appuntamenti attendono nei prossimi mesi a celebrare il cammino terreno di Padre Semeria e Padre Minozzi, previsti a Roma ed Amatrice per i mesi di maggio e giugno prossimi. Entrambi i religiosi attualmente sono in “causa” per la loro beatificazione.
Un pensiero intenso da ricordare in occasione di questo evento è una delle frasi più famose di Padre Semeria: “A far del bene non si sbaglia mai.”
 

Patricia Luongo




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro