Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Mercoledì, 20 Settembre
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Ad Agropoli, Panorama Sud: un cartellone di eventi per i 150anni dell'Italia. Proiezione del film su Pisacane "Quanto bello lu murire acciso" di Ennio Lorenzini, girato a Padula


18-03-2011

Nell’ambito dei festeggiamenti del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, il Comune di Agropoli , Assessorato all’Identità Culturale ha organizzato un cartellone di eventi che spazia dall’editoria, alla scuola, al cinema dal titolo Panorama Sud. La sezione cinema di Panorama Sud è curata da Maria Grazia Caso, direttrice artistica del Mediterraneo Video Festival.

La rassegna racconta la storia del Sud e dell’Italia attraverso le opere di 5 autori: Antonietta De Lillo, Ennio Lorenzini, Florestano Vancini, Pietro Germi, Sergio Staino. Una rassegna che trova un file rouge nei luoghi e nelle vicende socio-culturali del Mezzogiorno d’Italia.

La rassegna si aprirà sabato 19 marzo 2001 alle 18,00 ad Agropoli , Sala A. Di Filippo del Palazzo Municipale, con il film Il Resto di Niente di Antonietta De Lillo, Ita, 2003. Alla proiezione sarà presente la regista.

E' un film, con Maria de Medeiros, narra le vicende della rivoluzione napoletana del 1799, viste attraverso lo sguardo di Eleonora Pimentel Fonseca, una donna apparentemente fragile, ma che ha dentro una grande forza. Eleonora non è l'eroina in cerca di avventura, non ha scelto la rivoluzione ma ci si è trovata dentro, vivendola con coerenza e con rigore.

Il 26 marzo 2011 sarà proiettato Bronte - Cronaca di un massacro che i libri di scuola non hanno raccontato di Florestano Vancini, Italia-1972.

Il film ambientato in Sicilia nel 1860 è ispirato a Libertà, novella poco nota di Verga, basato su documenti d'epoca, scritto con N. Badalucco, F. Carpi e Leonardo Sciascia. In attesa di Garibaldi, l'avvocato liberale Nicola Lombardo progetta una riforma agraria, scoppia a Bronte (Catania) una violenta rivolta popolare. Il generale
Nino Bixio fa arrestare 150 rivoltosi e, per dare l'esempio, fa fucilare i 5 maggiori indiziati. Vancini affronta l'argomento con serietà e impegno, espone i fatti con secca, implacabile precisione e raggiunge in alcuni momenti un dolente afflato epico. Alla serata sarà presente Giuseppe Foscari – Professore di Storia dell’Europa e Storia Moderna- Università di Salerno.

Il 9 aprile in collaborazione con la Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia-Cineteca Nazionale sarà proiettato Quanto è bello lu murire acciso di Ennio Lorenzini. Ita 1975.

Il film è stato girato a Padula le musiche sono di Roberto De Simone, Umberto Leonardo, Lina Sastri, Virgilio Villani, Francesco Tiano. Alla proiezione sarà presente Roberto Perpignani docente presso il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma.

Il film racconta l'impresa del barone Carlo Pisacane. Imbarcatosi a Genova con ventiquattro volontari con lo scopo di avviare una rivoluzione dei contadini meridionali. Dopo lo sbarco a Sapri, Pisacane si rese subito conto del mancato aiuto dei liberali napoletani. Nonostante tutto Pisacane volle proseguire nell'impresa, convinto che sarebbe bastato accendere la scintilla perché la rivoluzione divampasse in tutto il Sud d'Italia. Furono invece proprio i contadini ad attaccare e costringere alla fuga i congiurati che a Padula vennero circondati e 25 di loro massacrati. Gli altri, per un totale di 150, vennero catturati e consegnati ai gendarmi.

Il 16 aprile sarà la volta di un grande maestro del cinema italiano, Pietro Germi con il film Il brigante di tacca del lupo, Italia-1952

E' un film tratto da un racconto di Riccardo Bacchelli, sceneggiato dal regista con Federico Fellini, ed interpretato da Amedeo Nazzari e Cosetta Greco. I bersaglieri del capitano Giordani devono liberare una zona della Lucania dai briganti di Raffa Raffa, fedeli ai Borboni. Il capitano è per i metodi spicci, il commissario Siceli predilige l'astuzia. Il film fu girato ed ambientato a Melfi, in provincia di Potenza.

Il 22 aprile 2011 chiuderà la rassegna il film Cavalli si nasce di Sergio Staino, Italia 1989, 104 min nastro d’argento alla colonna sonora per le musiche scritte da Carlo D'Angiò e Eugenio Bennato. Il film girato tra Castellabate, Roscigno e Padula è ambientato nell'Italia del 1832 e narra la storia di un viaggio di due signori partiti da Firenze verso la Sicilia per conoscere il meridione della penisola sulle orme del filosofo Goethe, morto proprio in quell'anno. I due amici finiscono ospiti presso un vecchio principe napoletano che risiede nel Cilento, Amori e intrighi si susseguono. Paolo viene ucciso e dopo di lui lo stalliere Alfonso, di idee giacobine. I borboni riportano l'ordine. Il film ha nel cast Paolo Hendel, David Riondino, Vincent Gardenia e la partecipazione straordinaria di Roberto Murolo.

Il programma completo dell’iniziativa può essere scaricato dal sito ufficiale del comune di Agropoli www.comune.agropoli.sa.it  dal sito www.cantierivisivi.it/newsdetails.asp?ID=9

www.teatro.org




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro