Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Giovedì, 19 Ottobre
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Padula: l'anticonformista Moresco si racconta in "Incontro con l'autore"


03-03-2011

Nello splendido scenario dello storico, Circolo "Carlo Alberto" Domenica 27 febbraio 2011, ore 18,30 il salone delle Conferenze si è ritrovato gremito di soci e appassionati di letteratura, per una conversazione con Antonio Moresco, autore de “Gli Incendiati”, l’ultima sua opera. Il dialogo si è svolto con la professoressa Alfonsina Medici, docente di Lettere; il prof. Emilio Giordano, docente presso l''Università di Salerno con gli onori di casa e la calda accoglienza del presidente Felice Tierno sotto la regia e l’attenzione dalla giornalista Angela Freda.
Un confronto letterario e culturale unico e di grande spessore basato su una opera con gli argomenti di attualità e reali, dando vita a interpretazioni, punti di vista diversi e potenziali soluzioni. Dopo i Saluti del presidente Tierno e la dettaglia presentazione e recensione del libro da parte della Prof.ssa Sina Medici e del Prof. Emilio Giordano che entrambi definisco il romanzo “ un’opera dove convergono più genere letterali, Realista, D’azione, Thriller, di denuncia, con un finale molto aperto e con tanti interrogativi, che lascia nel lettore tanti dubbi e riflessioni...” Come premessa bisogna dire, per chi non è molto ferrato sugli scrittoi moderni, a parte i soliti noti, che Antonio Moresco, non è il solito scrittore moderato, radicale nel suo modo di scrivere e pensare ( non a caso definito una penna libera) è un anticonformista di eccezione, cioè è uno che non le manda a dire, tanto che ha dovuto subire rifiuti dagli editori per oltre 15 anni prima di vedersi pubblicato, a 46 anni, il suo primo libro, "Clandestinità" (Bollati Boringhieri).
Ecco come domenica ha presentato il suo libro "Questo romanzo è una cosa incalcolata e imprevista ed è stato scritto di getto, in poco più di un mese, un mese da infarto, alla fine del 2009. Nasce da una costola di “Canti del caos”, dove, in poche righe, in cui si accenna a un ragazzo che salva una donna da una casa in fiamme (la stessa coppia, alla fine della terza parte, si trova di fronte al cofano dell’investitore). Si vede che queste poche righe e queste figure hanno lavorato a mia insaputa dentro di me fino a chiedere vita e a diventare un romanzo. Ma ci sono anche molte cose autobiografiche. Mi è successo davvero, ad esempio, di trovarmi molti anni fa in mezzo a un incendio, in una località del sud Italia, qui vicino se non sbaglio tra Camerota e Palinuro, dove ero in vacanza, e di dover fuggire assieme a molti altri, in piena notte, fino a uno strapiombo di roccia dove il fuoco non poteva arrivare. In quel posto, improvvisamente, mi è venuta vicino una donna che non avevo mai visto prima o che non ricordavo di averla vista prima, e che ha cominciato a parlarmi con inconcepibile intimità e che un minuto dopo è scomparsa. Questo inspiegabile incontro in mezzo al fuoco, evidentemente, non l’ho mai dimenticato, ha continuato a lavorare dentro di me. Ma poi ci sono molte altre cose, dietro e dentro questo libro, e c’è soprattutto il mio sentimento e il mio stato d’animo attuali. Questo romanzo nasce da una grande disperazione, di cui è nello stesso tempo l’espressione e la disperata risposta come si evince nell’ultima pagina del libro. Sono 180 pagine di suspense e di colpi di scena "."Gli incendiati" è un libro molto diverso da "Canti del caos” è un’opera di intervallo, di intermezzo, anche se di grande successo, avevo bisogno di uno scarto improvviso, di uno scatto, di un passo di lato, prima di intraprendere il lungo lavoro sul nuovo libro, alle cui soglie questo romanzo mi porta e mi terrà occupato per molti anni -se li avrò- e porterà a compimento e a inveramento ciò che è cominciato con 'Gli esordi' ed è poi proseguito con 'Canti del caos'. Tutti e tre questi libri diventeranno alla fine un’opera unica letteraria.”.
A chiusura della serata il Presidente e il vice-presidente Franco Vitale hanno presentato il folto programma del Circolo per il 2011 che vede la valorizzare della lettura e l'informazione è uno dei punti cardinali del Circolo delle proprie iniziative. Di questo ne parleremo più diffusamente prossimamente.

MICHELE D’ALESSIO
 




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro