Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Sabato, 21 Settembre
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Risarcimento danni per esondazioni: una via forse c', lo afferma il Codacons


24-02-2011

Abbiamo depositato d’urgenza la denuncia presso la Procura della Repubblica di Sala Consilina per fare in modo che finalmente si possano individuare le responsabilità sulla drammatica vicenda delle sponde del Tanagro lasciate squarciate dal novembre scorso, quando una pesante alluvione ha colpito la nostra vallata. Si spera che adesso, cessando lo scaricabarile sulle responsabilità, si mettano finalmente in sicurezza gli argini di un fiume che non può scorrere libero nella pianura, distruggendo la vita e il lavoro degli agricoltori, ai quali dobbiamo tanto - come società - in questo momento di confusione sociale.

Ci siamo poi attivati per capire cosa si può fare per esprimere in modo concreto la solidarietà ai coltivatori diretti del comprensorio. Siamo venuti a conoscenza, in questi giorni convulsi, di una deliberazione regionale per mezzo della quale si può chiedere il risarcimento dei danni subiti per via delle esondazioni. Grazie a questa normativa si possono evitare le lungaggini di un ricorso legale per danni causati dalla mancata manuntenzione del reticolo idrico di competenza della Regione Campania. Fare richiesta non è difficile. Basta una copia del documento di riconoscimento, il codice fiscale, il foglio di mappa e le particelle catastali dei terreni che hanno subito gli allagamenti. La domanda deve tuttavia essere protocollata al Comune in cui è sito il terreno entro i dieci dall’esondazione. Il cittadino richiedente non deve necessariamente essere un coltivatore diretto. Fatta la domanda, la Regione Campania provvederà ad effettuare, tramite suoi funzionari, il sopralluogo per verificare la congruità della richiesta. I risarcimenti dovrebbero poi essere erogati nei quattro mesi successivi.

La nostra sede è quindi a disposizione dei cittadini del Vallo di Diano che hanno subito danni per esondazione del Tanagro e suoi affluenti. I giorni di apertura sono purtroppo limitati al martedì, al mercoledì e al giovedì, dalle ore 17:00 alle ore 20:00. La nostra associazione avrebbe potuto svolgere questo servizio alla cittadinanza presso gli “Sportelli del consumatore”, per i quali abbiamo fatto richiesta lo scorso anno, senza alcuna risposta, ai comuni di Sant’Arsenio, Sala Consilina e Teggiano. Restare indifferenti rispetto a chi propone un servizio in più al cittadino non è buona pratica amministrativa. Ma gli amministratori possono anche scegliere, liberamente, di non voler istituire un punto di contatto indiretto tra il cittadino e gli enti locali e le società di servizio che operano in regime oligopolico. E questo caso avrebbe potuto essere un’occasione per far vedere quanto vicino sono le amministrazioni locali al cittadino. Da molti segnali capiamo che la vicinanza viene cercata esclusivamente in momenti topici della vita sociale.


Roberto De Luca
 




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro