Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Sabato, 17 Aprile
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Politiche sanitarie: incontro su Piano Attuativo e bozza riorganizzazione aziendale


07-02-2011

L’assessore provinciale alle Politiche sociali e sanitarie, Sebastiano Odierna, ha presieduto questa mattina una riunione voluta dal presidente della Provincia di Salerno, on. Edmondo Cirielli, per discutere del Piano Attuativo e della bozza di riorganizzazione aziendale approvata con deliberazione del Commissario straordinario dell’ASL, Francesco De Simone. All’incontro erano presenti: i consiglieri regionali, Giovanni Baldi e Giovanni Fortunato; l’assessore provinciale Mario Miano, il consigliere provinciale Massimo Cariello, il presidente del Consiglio Fernando Zara, il consigliere politico del Presidente, Alberico Gambino e rappresentanti dei diversi comuni salernitani interessati.
Dopo un’attenta analisi è stata formulata la seguente valutazione: sia il Piano Attuativo che la bozza di riorganizzazione aziendale mancano di una visione unitaria. La parte riguardante i presidi ospedalieri non prevede il fabbisogno di personale sanitario necessario per l’attivazione delle funzioni previste, così come non sono previsti gli investimenti necessari alla riconversione dei presidi ospedalieri interessati. Ad esempio, il crono programma per la compiuta attivazione del PO di Sarno non risulta attuabile, in quanto non sono previste tutte le risorse di personale necessarie. Le riconversioni ospedaliere previste per la Valle del Sele e per il territorio dell’ex ASL Sa 3 non sono assolutamente supportate da un concreto piano di emergenza territoriale e di organizzazione delle attività distrettuali. Pertanto, la riduzione dell’offerta ospedaliera, così come configurata nel piano, coincide con una pericolosa riduzione dei livelli assistenziali da assicurare ai cittadini.
Durante la riunione si è deciso di approfondire il Piano Attuativo mantenendo in essere le funzioni dei presidi di Roccadaspide ed Oliveto Citra, in particolar modo per quanto attiene l'emergenza ed il Pronto soccorso. In attesa della costituzione del nuovo ospedale della Valle del Sele è avviata una fase di consultazione per recepire i rilievi e le valutazioni delle popolazioni afferenti i quattro ospedali interessati.
La parte riguardante l’atto aziendale (bozza di riorganizzazione) è impresentabile, sia nei contenuti che nella forma. In questo caso, è frutto dell’inesperienza su come può essere organizzata e funzionare un’azienda sanitaria. Per le funzioni centrali mancano assolutamente quelle della gestione che, impropriamente, è stata affidata all’economico-finanziario, per cui è stata eliminata la struttura programmazione e controllo di gestione, peraltro obbligatoria per legge.
Nessun cenno è fatto alla organizzazione distrettuale che deve rappresentare una delle principali forme di assistenza sanitaria moderna. Pertanto, la Provincia di Salerno si farà immediatamente carico delle integrazioni e/o modifiche necessarie che presenterà al Commissario ad acta, On. Stefano Caldoro, e alle sue strutture di supporto, affinché non venga trasmesso al Ministero della Sanità un Piano che copre di ridicolo l’organizzazione sanitaria salernitana.
 




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro