Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Giovedì, 27 Aprile
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Nuovo importante appuntamento con il teatro a Sant’Arsenio. Sabato 15 gennaio con “Assassinato da chi?”


13-01-2011

Nuovo importante appuntamento con il teatro a Sant’Arsenio. Sabato 15 gennaio 2011 (inizio ore 21,00), presso il Teatro Comunale, sarà proposto lo spettacolo “Assassinato da chi?”, con Almerica Schiavo per la regia di Ulderico Pesce.
L’iniziativa, inserita nell’ambito della stagione teatrale organizzata dall’Amministrazione Comunale di Sant’Arsenio, è patrocinata dalla Banca di Credito Cooperativo “Montepruno” di Roscigno e di Laurino, da anni presente anche nel Vallo di Diano e particolarmente attenta alle problematiche culturali del territorio.
Lo spettacolo, liberamente tratto dal libro "Doveva Morire. Chi ha ucciso Aldo Moro?", scritto dal giudice Ferdinando Imposimato e dal giornalista Sandro Provvisionato e pubblicato dalla casa editrice Chiarelettere, è dedicato ai retroscena scottanti del rapimento di Aldo Moro e al ricordo degli uomini della scorta.
Alla rappresentazione assisterà anche il giudice Imposimato che, al termine, parteciperà ad un pubblico dibattito.
Il libro racconta i 55 giorni vissuti da Aldo Moro con i brigatisti, partendo dalla strage di via Fani (16 marzo 1978), dove furono uccisi gli uomini della scorta, fino alla morte del presidente democristiano.
Lo spettacolo parte da un interrogativo: ”chi li ha uccisi?”. La risposta è data dalla drammatizzazione dei documenti forniti dal giudice Imposimato, titolare dei primi processi dedicati alla strage.
Ad animare il testo teatrale è la sorella di Raffaele Iozzino, l’unico della scorta che, prima di morire, riuscì a sparare due colpi verso i terroristi. Iozzino era di Casola, vicino a Napoli, e veniva da una famiglia di contadini. La sorella scopre la morte del fratello in televisione e immediatamente comincia a indagare nel tentativo di ricostruire i fatti e scoprire la verità. La sua determinazione è tale che la porterà ad incontrare il giudice Imposimato.
“Questo spettacolo –sostiene Ulderico Pesce- vuole contribuire alla scoperta della verità. È un pò altezzoso il fine ma le recenti scoperte e rivelazioni del giudice Imposimato, titolare del primo processo Moro, inserite nel li ro “Doveva morire: chi ha ucciso Aldo Moro?”, vanno verso la costruzione di una nuova e chiara verità: Moro doveva morire, ad ucciderlo è stato lo Stato. Le rivelazioni del giudice Imposimato rappresentano la base contenutistica del testo che ho scritto dove però, le scoperte del giudice, sono state intrecciate con la vita di Iozzino, Ricci e Zizzi, tre membri della scorta del leader democristiano”.

 




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro