Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Giovedì, 19 Settembre
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Auletta: il ricorso degli ormai ex Amministratori stato respinto, si torna alle urne


27-11-2010

Dopo il dibattimento conclusivo del 26 ottobre scorso ed entro i termini previsti dalla vigente normativa, il 25 novembre la V Sezione del Consiglio di Stato ha depositato la sentenza disponendo il rigetto dell’Appello prodotto da Carmine Cocozza e pertanto confermando la decisione del TAR di Salerno che aveva annullato le elezioni comunali del giugno 2009.

La parte narrativa del provvedimento ha evidenziato gravi illegittimità nella Sezione n. 2, dove era stata trovata ad un elettore una scheda già votata, motivo per la quale è stata disposta la ripetizione delle elezioni.
Resta confermato il risultato della Sezione n. 1 dove la Lista “Uniti per Auletta” aveva già vinto le elezioni.

Con fiducia e rispetto per le Istituzioni e gli Organi competenti, la lista n. 1 “UNITI PER AULETTA” capeggiata da Pietro Pessolano, ha atteso che la giustizia facesse il suo corso.

Siamo pertanto grati alle Autorità per lo zelante lavoro svolto che ha permesso di riscontrare nei fatti le denunciate anomalie ed incongruenze che hanno contrassegnato le operazioni di seggio relative alle elezioni comunali del giugno di un anno fa.

Già durante la votazione erano state segnalate nei verbali di seggio circostanze poco chiare quando ad un elettore veniva consegnata una scheda già votata con preferenza espressa in favore di un candidato della lista contrapposta ad “UNITI PER AULETTA”.

Lo scrutinio avveniva in modo irregolare con ripetute ed ingiustificate interruzioni. A chiusura scrutinio non risultavano corrispondere il numero delle schede votate con il numero dei votanti risultante dai registri di seggio.

Qualcosa di strano era successo, la “maggioranza” del paese aveva perso le lezioni!
All’indomani dello spoglio la comunità in modo aperto e compatto si è stretta attorno alla lista “UNITI PER AULETTA”.

Per tutto questo periodo è stato difficile incontrare qualcuno per le vie del paese che non fosse perplesso e che non chiedesse ai componenti della lista di perseguire con impegno e tenacia la via della giustizia.

Bisognava assicurare quella trasparenza e giustizia che la gente da subito aveva richiesto.
Cosicché all’insediamento del Consiglio comunale la lista “UNITI PER AULETTA” chiedeva per il bene della comunità, le dimissioni del sindaco.
Questo atto avrebbe evitato il ricorso al TAR, ma soprattutto avrebbe evitato un anno di mortificazioni e di non governo in tempi così difficili e delicati.

Il disamore per il paese e l’avidità di potere hanno vinto non solo sui buoni sentimenti ma anche sul buon senso …

Risultando la violazione del procedimento elettorale e dei principi di certezza, trasparenza ed affidabilità delle operazioni elettorali divenne necessario il ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale presso la Sezione di Salerno con mandato di rappresentanza e difesa allo studio legale Brancaccio di Salerno.

Veniva così chiesto l’annullamento del verbale di proclamazione degli eletti, del verbale delle operazioni dell’adunanza dei presidenti di sezione e del verbale delle operazioni elettorali, quindi la richiesta di ripetizione delle elezioni del Sindaco e del Consiglio Comunale di Auletta.

La prima udienza venne fissata per il 5 novembre 2009, la ormai ex Amministrazione mette in atto una serie di cavilli legali per allungare il processo ottenendo una serie di rinvii che portano all’udienza del 3 giugno quando il Tar accoglieva il ricorso della Lista n. 1 “UNITI PER AULETTA” disponendo l’annullamento delle elezioni del Sindaco e del Consiglio Comunale di Auletta, quindi la loro ripetizione.

“Oggi, finalmente, la sentenza definitiva del Consiglio di Stato che non può rappresentare motivo di soddisfazione personale in quanto chiude una vicenda che ha macchiato l’immagine di una intera comunità. Ora è tempo di ripristinare democrazia e legalità, di far risorgere un paese che, partendo dal bisogno di un riscatto morale, si muova sulla strada del bene comune conseguendo una auspicata ripresa economica e sociale”.

Sentenza del consiglio

Il portavoce della Lista “Uniti per Auletta”
Raffaele Tarateta

Il candidato capolista della Lista “Uniti per Auletta” 
Pietro Pessolano
 




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro