Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Giovedì, 23 Novembre
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



L’on. Donato Pica: “Farò di tutto per dare attuazione al mio programma elettorale e ai punti essenziali che lo hanno contraddistinto mantenendo gli impegni assunti”.


31-03-2010

 

D: Con 15.086 preferenze nella provincia di Salerno, l’on. Pica si riconferma membro del Consiglio Regionale della Campania, questa volta tra i banchi dell’opposizione. Qual è stata la prima cosa che ha pensato?
R: Indubbiamente il dato personale è gratificante per me ma anche per tutti coloro i quali hanno collaborato, mi hanno sostenuto tra l’altro il nostro lavoro è iniziato già da qualche anno con una presenza assidua sui territori e con una serie di iniziative di interesse collettivo, con un colloquio costante e proficuo, aperto alle pubbliche istituzioni ma anche ai cittadini  in genere agli operatori, ai professionisti e alle imprese. Un lavoro che, come si diceva, ha dato dei risultati positivi pur in un contesto politico di carattere generale che purtroppo non ha consentito al Partito Democratico e alla coalizione di centro sinistra di conseguire il successo e di assicurare per i prossimi cinque anni il Governo della Regione Campania. Noi eravamo a conoscenza di una serie di difficoltà inerenti soprattutto il Napoletano e il Casertano, Vincenzo De Luca ha compiuto un percorso comunque rilevante, significativo. Il risultato di Salerno e Provincia è buono, altrove ci si è difesi altrettanto bene, però il quadro generale anche per motivazioni di antica provenienza, per così dire, non era incoraggiante e poi alla resa dei fatti si è confermata questa tendenza. L’elettorato ci assegna un ruolo di opposizione e io continuerò ad adoperarmi per il progresso della provincia di Salerno, per l’accompagnamento di progettualità e di iniziative che possano dare riscontri utili a tutto il nostro contesto territoriale di riferimento e sono come, ho sempre fatto nella mia attività politica e amministrativa per il colloquio, per la discussione e per il confronto. Sono per un’opposizione costruttiva ricercando le ragioni e le motivazioni di sintesi tra le varie componenti per quel che concerne l’attività legislativa e gli atti e i provvedimenti di carattere amministrativo. Farò di tutto per dare attuazione al mio programma elettorale e ai punti essenziali che lo hanno contraddistinto mantenendo gli impegni assunti e ricercando sempre e comunque il momento del confronto, della discussione per valutare insieme quali sono le idee e le iniziative più utili e importanti da portare avanti.
D:Insediato il nuovo Consiglio Regionale della Campania, quale sarà la prima cosa a cui penserà?  
R: Riprendere le proposte di legge già presentate nel corso della precedente legislatura e cercare di accelerarne l’iter di discussione e approvazione perchè sitratta di indicazioni che vanno nella direzione più consona alle esigenze e le aspettative del nostro territorio e che si prestano a dare delle risposte che sono nelle attese dei cittadini e delle comunità campane e della provincia di Salerno in particolare. Dobbiamo cioè fare di tutto affinchè vengano privilegiati i contenuti e gli obiettivi concreti e realisticamente percepibili da raggiungere. La gente, se vogliamo, è anche un po’ stanca dei rituali soliti della politica, di un eccesso di tatticismo, delle contrapposizioni, delle liti, degli scandali, delle polemiche: la quotidianità presenta purtroppo molti aspetti critici. In ogni famiglia c’è un problema da risolvere, occorre perciò trasmettere all’esterno segnali di fiducia e di incoraggiamento, facendo capire a tutti, che in realtà ci sono modi condizioni e possibilità per fare una buona politica e per difendere e tutelare al massimo quello che potremmo definire il bene comune.
D: Qual è dunque il primo ingrediente necessario per una politica vincente in regione Campania?
R: La metodologia dell’ascolto è sicuramente vincente e produttiva di effetti positivi e poi dobbiamo avere il coraggio, l’ho spiegato lungamente e ampiamente in campagna elettorale, di concentrare ogni sforzo ogni attenzione, ogni destinazione di risorse economiche disponibili su alcuni punti prioritari essenziali e irrinunciabili. Tra questi mi permetto di sottolineare, per l’ennesima volta, il tema del lavoro, dell’occupazione per i giovani per poi passare ad una riforma realmente applicabile al di là della teoria delle impostazioni di principio della sanità, una sanità che dia risposta efficienti e soddisfacenti in tempi brevi abbattendo le liste d’attesa, favorendo la creazione di strutture di media specializzazione collegandosi quanto più possibile al momento sociale, di tutela della dignità della persona. E poi ancora difesa dell’ambiente e del territorio, lotta al dissesto idrogeologico, all’erosione costiera alle frane, decentramento amministrativo molto accentuato per ridurre quanto più possibile i tempi delle risposte, le cosiddette autorizzazioni che non arrivano mai e poi un patto di solidarietà, se così lo possiamo definire, che ci permetta di dare più spazio e più protagonismo alla provincia di Salerno favorendo meccanismi che esaltino al massimo la qualità della proposta e la meritocrazia. Questi sono punti a mio giudizio di straordinaria rilevanza che vanno approfonditi, che vanno seguiti e su cui ciascuno di noi, indipendentemente dalla posizione politica, può e deve dare il proprio contributo.
Antonella Citro   



Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro