Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Domenica, 28 Maggio
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Rapina a Montesano: peggiorano le condizioni di Pasquale Petrosino


31-12-2009

Vige il massimo riserbo sulle condizioni di salute di Pasquale Petrosino, l’ottantenne aggredito e malmenato con inaudita violenza lunedì sera intorno le 18:30 nella sua casa di Montesano sulla Marcellana in località Faggeto della piccola frazione montana di Tardiano. A quanto pare però da alcune ore sarebbe in netto peggioramento il suo quadro clinico al punto che i medici dell’ospedale pollese ieri mattina hanno disposto il trasferimento al reparto di neurochirurgia del nosocomio “San Luca” di Vallo della Lucania per tentare di salvarlo dal persistente e grave stato comatoso riportato dalla gravissima emorragia cerebrale, scaturita dal pesante oggetto contundente, scaraventato sul suo capo dai tre malfattori poi fuggiti via. Intanto l’anziana moglie, Rosa Perruolo di 77 anni, ancora sotto shock rimane ricoverata nel reparto di ortopedia e in queste ore sta raccontando agli inquirenti attimo per attimo l’aggressione. Oggi dovrebbe essere operata al femore che si è rotto a seguito della collisione. Tre forse i rapinatori che penetrando nella tenuta dell’anziana coppia hanno chiamato Pasquale che sceso dal I piano nel cortile è stato colpito violentemente alla pancia al torace e alla testa ferita e in quel frangente anche la moglie Rosa è stata colpita con ferocia fino a cadere a terra. I tre balordi hanno portato via soltanto alcuni buoni fruttiferi non intascabili e un vecchio fucile da caccia: poca cosa paragonata all’efferatezza del gesto violento con il quale si sono accaniti contro i due anziani. Resta pertanto ancora avvolto nel giallo il vero reale movente della rapina che lascerebbe pensare ad altro risvolto ma anche su questo gli inquirenti preferiscono non sbilanciarsi più di tanto. Sotto shock anche il figlio delle vittime, Vincenzo, che insieme a diversi nipoti vive a pochi passi di distanza dall’abitazione, teatro della gravissima aggressione che, soltanto di buon mattino ha trovato i due riversi a terra in un impressionante lago di sangue ormai privi di sensi e conoscenza, legati ai ferri della scalinata che conduce al I piano da una corda e imbavagliati con del nastro adesivo. Impressionante quella macchia di sangue lasciata nel cortile dell’abitazione. La donna a causa della rottura del femore non ha potuto chiamare i soccorsi e dunque soltanto al mattino è venuta alla luce la triste vicenda. I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Sala Consilina diretti dal tenente Vincenzo Izzo in collaborazione coi militari della locale stazione di Montesano coadiuvati dai militari del ROS di Salerno hanno dato subito il via ad accurate indagini e minuziosi rilievi per stabilire la dinamica esatta del fatto. E’ apparsa subito molto intensa a capillare l’attività investigativa dei militari dell’Arma che da due giorni stanno setacciando ogni centimetro della tenuta con l’obiettivo di acquisire tutti quegli elementi utili alla ricostruzione dell’accaduto. Intanto presso la caserma di Polla sono stati sentiti tutti i parenti delle due vittime che hanno fornito ulteriori dettagli al prosieguo delle indagini. Gli inquirenti tutti al momento preferiscono non sbottonarsi più di tanto dando credito e via libera ad ogni pista che può risultare indispensabile a risalire alle generalità dei malviventi che hanno agito indisturbati approfittando del buio delle prime luci della sera e del fatto che l’abitazione fosse priva di rete telefonica ubicata per giunta in una frazione mal illuminata. A parlare oggi sono i vicini di casa dei Petrosino e la gente in paese che ancora sgomenta li descrive come molto affiatati e molto tranquilli, per alcuni invece l’episodio sarebbe stata una messa in scena per nascondere altre motivazioni ben più profonde legate a vecchie vicende personali. Adesso, saranno le indagini a dare un risvolto a pensieri e ipotesi più nefasti e condurre presto, si spera, a nomi e volti dei rapinatori che, non si sa con quale coraggio e barbarie, hanno aggredito una coppia di anziani.

 
Antonella Citro
 



Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro