Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Domenica, 25 Giugno
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



S.Pietro al Tanagro: l’infinita lotta di mamma coraggio


02-03-2005

Anna Varallo, 45 anni, mamma di Antonio, il minore portatore di handicap invalido al cento per cento che sembra non avere diritti. Le peripezie di Anna iniziano quando, giunto in età scolastica, Antonio era impossibilitato a frequentare la scuola perché, pur prevista per legge, mancava l’unità per l’assistenza fisica ai portatori di handicap non deambulanti.

Alle continue e reiterate richieste avanzate dalla competente Direzione didattica di Teggiano l'amministrazione comunale si è sempre trincerata dietro la mancata concessione di fondi da parte della Regione Campania. Eppure di soldi se ne spendono tanti sia in opere faraoniche che in consulenze esterne e quello che si chiedono in tanti è come sia possibile che non si riesca, pur essendovi l'obbligo, a reperire fondi da mettere a bilancio per questioni sociali?

“Pensavo vivessimo in un paese civile avanzato - lamenta mamma coraggio - dove lo stato sociale fosse una grande conquista a vantaggio soprattutto dei più disagiati ma mi sono dovuta ricredere". "Sin dal primo momento - continua - è stata una lotta contro i mulini a vento e con il passare del tempo le istituzioni, diventate sempre più sorde, hanno chiuso anche le poche porte che restavano aperte".

La completa assenza delle istituzioni ha fatto si che la famiglia ha dovuto provvedere in proprio per assicurare un'esistenza accettabile allo sfortunato figlio a costo di rinunce e grossi sacrifici leniti solo con il contributo della Caritas diocesana. Forse uno spiraglio di luce per Antonio e la sua mamma si sta aprendo e tutto grazie al circolo territoriale di San Pietro al Tanagro del Movimento Liberalismo Popolare - La Casa del Cittadino che ha preso a cuore la situazione.

Dopo aver prodotto regolare ricorso al Difensore Civico Regionale si è occupato dell'istruzione delle pratiche sia per l'assegnazione del reddito di cittadinanza sia per il contributo per l'eliminazione delle barriere architettoniche nell'abitazione di proprietà. Ha riportato il caso all'attenzione dell'Onorevole Edmondo Cirielli, presidente provinciale di Alleanza Nazionale, che immediatamente è andato in soccorso di Antonio e la sua famiglia. Ha innanzitutto interessato il Prefetto Laudanna e poi ha presentato un'interrogazione parlamentare, già pubblicata, sia al ministro dell'Interno sia al ministro della Salute.

“E' inconcepibile - ha sentenziato il dinammico parlamentare di Alleanza Nazionale - che ancora oggi si assista a delle situazioni che mortificano l'essere umano e che ghettizzano i più disagiati". Certo nessuno potrà mai rendere giustizia ad Antonio ed Anna per i troppi torti subiti ma, come dice lo stesso Giovanni Procaccio, "adoperarsi in azioni di buona volontà oltre a dare una luce di speranza forse riesce a smuovere anche quelle coscienze che oltre ad essere prive di sensibilità hanno dimostrato davvero scarso senso civico".

Fonte: SalernoNotizie



Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro