Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Mercoledì, 01 Aprile
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



A Sala Consilina i carabinieri rinvengono cinque piantine di cannabis indica


19-08-2009

I Carabinieri della Stazione di Sala Consilina agli ordini del luogotenente Cono Cimino, nell’ambito di preordinati controlli tesi ad infrenare il fenomeno di spaccio e consumo di sostanze stupefacenti, nel corso di un mirato servizio perlustrativo nella contrada Sant’Agata di Sala Consilina, hanno rinvenuto in un fondo rustico incolto, ben mimetizzate fra l’altra vegetazione spontanea alcune piante adulte di “cannabis Indica”, meglio conosciuta come marijuana. “Le piante rinvenute erano coltivate in capienti vasi, ben curate e prossime alla completa infiorescenza - spiega il comandante Cimino- che stante il loro rigoglio, avrebbero potuto fruttare oltre 100 grammi di principio attivo di marijuana”. Adesso sono in corso approfondite e accurate indagini da parte della locale Stazione che hanno il preciso scopo di identificare i responsabili della coltivazione illecita in questione. Una coltivazione che avrebbe fruttato sicuramente non poco in termini economici a chi si è dedicato alla loro cura fino ai giorni d’oggi. Il Vallo di Diano si conferma così, ancora una volta, un territorio molto a rischio sotto il profilo della coltivazione e spaccio di sostanze illegali. I numerosi arresti di questi mesi, legati al possesso o consumo di droga, ha fatto scattare l’allarme in ogni angolo del comprensorio. Giovani e giovanissimi provenienti da Napoli, dove probabilmente sono soliti rifornirsi, sono stati colti sovente in flagranza di reato e per questo arrestati e processati. Eppure il trend è in forte crescita e non accenna a diminuire. Il SERT, il centro di accoglienza ubicato a Sant’Arsenio che si occupa nello specifico nella cura e recupero di tossicodipendenti, registra centinaia di casi all’anno, dove purtroppo dalle ultime stime, sembrano veramente pochi i ragazzi che escono completamente dal “tunnel nero della droga” nel quale dicono:“è facile entrare ma difficile uscirne”. Una situazione che sta dilagando veramente ed è sempre più accesa la lotta al traffico e alle diversissime reti che di volta in volta vengono tessute per permettere l’approvvigionamento e lo spaccio. Ultima moda scoppiata proprio a seguito degli innumerevoli controlli è la coltivazione diretta che però, si sa, necessita di un clima torrido e umido per poter essere usufruita. Così i coltivatori improvvisati, spesso si tratta di cannabis indica, trasferiscono il piccolo tesoro altrove quando il periodo è ormai maturo. Insomma i Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina agli ordini del Capitano Domenico Mastrogiacomo hanno dichiarato guerra ai pusher operanti e attivi su tutta l’area del Valdiano. Molti sono stati segnalati o sono sotto stretto controllo altri hanno già diversi precedenti penali. E intanto si moltiplicano le operazioni antidroga e i controlli a tappeto che non lasciano tregua. Anche e soprattutto in estate.

 
Antonella Citro



Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro