Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Giovedì, 27 Aprile
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Sant'Arsenio: allontanato dall'aula consiliare, cittadino scrive al prefetto


04-08-2009

Scene da teatro nell’ultimo consiglio comunale di Sant’Arsenio che ha visto protagonista il sindaco, Nicola Pica, ed il malcapitato cittadino Donato Pica, omonimo del più famoso onorevole, destinatario di un provvedimento del sindaco in preda ad un momento di eccessivo nervosismo.
Questi i fatti. All’ordine del giorno si discuteva della nomina dei membri in seno alle commissioni consiliari permanenti. Il dibattito procedeva animatamente con l’opposizione che incalzava la maggioranza colta impreparata sulla designazione dei propri rappresentanti nonostante la sera precedente ci fosse stata una apposita riunione dei capigruppo convocata dal capogruppo del partito democratico Nicola Ammaccapane. Il sindaco cercava di tenere sedati gli animi e nel tentativo di giustificare quella che egli stesso ha definiva una “incomprensione lessicale”, si rivolgeva all’assemblea a voce bassa escludendo, di fatto, i tanti cittadini che gremivano l’aula consiliare accorsi per seguire i lavori del parlamentino comunale.
Da qui la richiesta di alzare la voce avanzata da Donato Pica, il cittadino che occupava una delle poltrone in prima fila, richiesta che evidentemente suscitava il risentimento del sindaco che piccato rispondeva di non potersi sgolare. Donato Pica di rimando invitava a munire l’aula consiliare di apparato di amplificazione. A questo punto il sindaco intimava al comandante della polizia locale, seduto anch’egli tra il pubblico ed in abiti borghesi, di allontanare il cittadino “ribelle” dall’aula consiliare.
“L’uscita del sindaco – lamenta Donato Pica, il cittadino al centro della singolare vicenda – è stata a dir poco spropositata. Mi si spieghi quale ordine pubblico avrei turbato e quale tipo di infrazione avrei commesso, proprio io che di professione faccio il poliziotto, sono io che mi sento leso nella mia dimensione di cittadino, di uomo delle istituzioni e di padre di famiglia. Meno male – prosegue Pica - che il buon senso del comandante della polizia locale ha evitato che si scemasse nel ridicolo non dando corso all’intimazione del primo cittadino”.
Ma la lamentela più accorata riguarda la violazione del diritto dei cittadini a seguire i lavori consiliari, fatto che il sindaco avrebbe ostentatamente omesso di tenere in debito conto.
“I liberi cittadini – riprende Donato Pica – hanno il sacrosanto diritto di essere uditori partecipi al dibattito che si tiene nelle sedi istituzionali tra i rappresentanti del popolo ed un sindaco accorto dovrebbe spendersi al massimo per rendere attiva la partecipazione ai consigli comunali anziché ridurre gli astanti a semplici spettatori di un film muto”.
A dare man forte al malcapitato cittadino è il consigliere Antonio Capozzolo che già durante il dibattito consiliare ha protestato contro l’atteggiamento del sindaco invitandolo a munire l’aula consiliare di microfoni.
“Si spendono tanti soldi – non ha usato mezzi termini Capozzolo – e spesso si sprecano, una volta tanto facciamo un investimento che vada incontro all’esercizio di un diritto dei cittadini anziché, come di fatto avviene, impedirgli di assistere alle pubbliche assemblee”.
Con una missiva dettagliata, lo spiacevole episodio è stato portato all’attenzione del prefetto di Salerno affinché il rappresentante del governo sul territorio si pronunci su di un parere di legittimità, ma soprattutto, per sensibilizzare chi di dovere ad una maggiore attenzione verso le esigenze dei cittadini in modo che certe scene non si verifichino più a maggior ragione in certi luoghi.

Giovanni Graziano
 




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro