Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Venerdì, 28 Febbraio
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Il sindaco di Sala Consilina Gaetano Ferrari emana un’ordinanza comunale contro lo spreco di acqua


03-07-2009

Il sindaco di Sala Consilina Gaetano Ferrari ha emanato un’ordinanza comunale che dispone una sanzione pecuniaria da cinquanta euro fino a cinquecento euro per chi spreca acqua nella stagione estiva. Un provvedimento necessario data la incuria di molti cittadini soprattutto in estate quando senza darsi troppi pensieri della difficoltà che potrebbero arrecare ai loro vicini utilizzano la risorsa idrica senza alcuna parsimonia. Un gesto sconsiderato che ogni anno costa serie e impegnative conseguenze allo svolgimento delle attività quotidiane di moltissimi perché va a discapito proprio di quegli utenti che invece usano l’acqua sempre con accortezza e moderazione. Un situazione di stasi che si è verificata l’anno scorso quando per parecchi giorni l’allora assessore comunale di concerto con il sindaco pensò di limitare l’erogazione idrica fino alla totale sospensione per alcune ore soprattutto serali al fine di risparmiare la stessa risorsa. Ciò provocò numerose polemiche e numerosi malumori tra la popolazione che non comprese il senso di quella necessaria decisione e quest’anno si vorrebbe evitare di incappare nella medesima condizione spiacevole prevedendo un piano ad hoc. “Un’ordinanza in vigore da un paio di giorni che ha il preciso obiettivo di prevenire l’eventuale problema siccità cui probabilmente andremmo incontro da qui a qualche giorno con l’aumento delle temperature, o la tanto temuta sospensione dell’erogazione idrica in determinate fasce orarie- chiarisce il neo assessore alla manutenzione Michele Santoriello- con conseguenti gravi difficoltà in numerose famiglie del centro e della periferia del paese”. A chiare lettere nell’ordinanza, tra poco affissa nelle strade della città, si può leggere che si può utilizzare l’acqua per bere e qualsiasi uso domestico ma è fatto divieto prelevare l’acqua dell’acquedotto civico con lo scopo di innaffiare giardini e orti, lavare veicoli e spazi privati, o utilizzarla in usi non previsti dall’ufficiale contratto di utenza. Inoltre è obbligatorio per tutti coloro che sono in possesso di piscine giardini e orti documentare l’utilizzo e la provenienza di quell’acqua impiegata per il riempimento o mantenimento degli stessi, documentazione che deve essere rigorosamente presentata al locale comando polizia municipale e forza pubblica ogni qualvolta ne venga fatta esplicita richiesta. I cittadini devono verificare eventuali perdite nei rubinetti e tubazioni di casa, aprire quando necessario e chiudere sempre i rubinetti senza lasciare scorrere inutilmente acqua, impiegare lavastoviglie e lavatrici solo a pieno carico. Una misura drastica presa però nel rispetto dell’acqua, la risorsa vitale per l’uomo più importante.

Antonella Citro



Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro