Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Mercoledì, 26 Aprile
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Antonio Capozzolo candidato a sindaco nella lista “Forza e Libertà per Sant’Arsenio” guarda alla riqualificazione della sua città


21-05-2009

"Le elezioni per il rinnovo del Consiglio Comunale rappresentano il momento di più alta democrazia partecipativa dei cittadini e di raffronto su quello che si è fatto e su quello che si intende realizzare- esordisce Antonio Capozzolo candidato a sindaco di Sant'Arsenio con la lista "Forza e Libertà per Sant'Arsenio", la nostra Forza Politica si propone di sottoporre ai cittadini alcune considerazioni che dovranno servire da stimolo per le iniziative che dovranno essere intraprese per i prossimi cinque anni. Particolare attenzione dovrà essere rivolta al risanamento delle Casse Comunali. Le spese ed il ricorso continuo ai mutui hanno fatto si che forse si dovrà dichiarare il dissesto finanziario con grave nocumento per tutti. E’ evidente che se ciò dovesse avvenire, denunceremo pubblicamente coloro i quali si sono resi responsabili di tale sfascio finanziario”. Tutte le previsioni ed i programmi sono condizionati dalla situazione di cassa dell'Ente. In linea di massima si possono delineare alcune linee guida che dovranno essere tenute presenti per una corretta futura amministrazione: si dovrà cercare di ridurre le tariffe di alcune imposte comunali, in particolare quella sulla raccolta differenziata dei rifiuti solido-urbani, introducendo nuove forme di agevolazione verso i cittadini. "E' impensabile che nel III millennio, con la tecnologia a disposizione, non si riesca a risolvere questo gravoso inconveniente- continua l'avv. Capozzolo - l'acqua rappresenta un bene primario per la collettività ed è giusto che si sacrifichi qualche spesa voluttuaria. Sarà dato giusto rilievo alla pulizia dei fiumi e ciò permetterà non solo di eliminare gli inconvenienti dovuti al dislivello delle acque ma anche di incrementare la pesca sportiva atteso che importanti gare anche a livello nazionale potranno essere effettuate nel nostro Comune. Questo si collega alla mancanza di strutture ricettizie che potrebbero essere incentivate attraverso sovvenzioni o agevolazioni. Va incentivato il turismo. Il Monte Carmelo, sul quale sono stati riversati diversi miliardi di vecchie lire, e che doveva servire da volano per il turismo montano, non è altro che un luogo di ritrovo per festeggiare il 16 luglio ed il 15 agosto! Lo stesso discorso vale per il Borgo Serrone, dove, anzi, addirittura è stata stravolta la natura e la vocazione del posto. Un danno gravissimo è stato perpetrato con la demolizione della vecchia Casa Comunale. Per la costruzione di opere come: pavimentazione della Villa Comunale, Piazza D. Mele, Piazza Fiordelisi, marciapiedi comunali, il Teatro Comunale, palestra comunale sono stati accesi mutui per svariati milioni di euro che gravano sul bilancio comunale. La manutenzione delle opere pubbliche è totalmente assente. L’area Fiordelisi è lasciata alla libera iniziativa dei privati, le strade sono imbrattate e piene di insidie per automobilisti e  pedoni per evitare che per il futuro non accadano più cose di questo genere suggeriamo di predisporre una postazione nella Casa Comunale a cui inoltrare reclami per i disservizi della Pubblica Amministrazione, predisponendo dei moduli che i cittadini possono utilizzare per portare le problematiche a conoscenza di tutti i Consiglieri Comunali. Cultura e Biblioteca Comunale. Persone di buona volontà e disponibili al volontariato, potrebbero riaprire la biblioteca comunale, ludoteca e asilo nido. Per quanto concerne i lavori pubblici si potrebbe affidare gli incarichi agli stessi tecnici comunali che avrebbero la possibilità di presenziare quotidianamente alle evoluzioni dei lavori ed intervenire tempestivamente in caso di inosservanza delle direttive tecniche impartite. I servizi sociali debbono rispondere ad una logica globale ed unitaria, essere del tutto sburocratizzati e umanizzati e messi in grado di intervenire sulle singole tipologie e situazioni di marginalità, invece che monetizzare i bisogni e stabilire un rapporto di dipendenza rispetto ad una struttura fredda e spesso demotivata e disinteressata. Sarebbe assurdo che in un momento così particolare per l'economia nazionale si alimentassero illusioni con promesse di posti di lavoro o per cui il presente programma, che non vuole rappresentare la panacea di tutti i mali che affliggono la nostra cittadina, si prefigge lo scopo di contribuire a rendere la stessa più vivibile, più sicura, più piacevole e più vicina alle esigenze di ognuno, immaginando un lavoro per tutti mediante la creazione anche di piccoli consorzi o cooperative che sono auspicabili in virtù delle nuove normative che avvicinano sempre di più gli Enti Locali alla imprenditoria mediante la costituzione di società miste con l'apporto di capitali pubblici e privati per lo sviluppo civile delle comunità locali".

Antonella Citro




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro