Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Sabato, 25 Novembre
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Atena Lucana: Bimbo ferito dal petardo, salva la mano


07-01-2009

Un'epifania nel segno del dolore ad Atena Lucana per il grave incidente di cui, a causa dello scoppio di un petardo abbandonato per strada, è stato vittima lunedì pomeriggio un ragazzino di dieci anni. Il bambino si trova ora ricoverato nel centro di chirurgia della mano presso l'ospedale Santobono di Napoli, in attesa di essere sottoposto, tra oggi e domani, ad un delicato intervento. I sanitari lo tengono in osservazione e gli stanno prestando cure mirate a ridurre i danni causati dallo scoppio del botto natalizio che gli ha letteralmente flagellato la mano destra. E per fortuna, pare che i risultati siano incoraggianti. Contrariamente a quanto si era temuto subito dopo l'incidente, il ragazzino non perderà l'intera mano ma soltanto le dita maggiormente lacerate dallo scoppio. Per esse, purtroppo, l'amputazione è inevitabile. A rischio, peraltro, resta anche la funzionalità dell'arto. Ciò soprattutto in conseguenza della grave lesione subita dal tendine. Intanto in paese si vivono ore di grande ansia e tutti seguono con affettuosa attenzione l'evolversi della situazione. Fra l'altro si è saputo che il piccolo infermo sta reagendo in maniera del tutto positiva al grave infortunio del quale è stato vittima. Pur soffrendo tantissimo, riesce a mantenere una straordinaria serenità, confermando quel carattere forte e determinato che tutti gli riconoscono. «È il più coraggioso di tutti noi», dicono in coro i suoi amichetti, che non vedono l'ora di riabbracciarlo. Contemporaneamente non si ferma la rabbia nei confronti di chi ha abbandonato per strada quel maledetto botto natalizio. «Dovrebbero essere assolutamente vietati certi petardi, così come andrebbero severamente puniti quanti lasciano inesplosi, nei luoghi pubblici, i botti di fine anno, di qualsiasi tipo essi siano», diceva ieri pomeriggio una mamma di Atena Lucana, mentre qualcuno auspicava che possa essere individuato il responsabile dell'abbandono del petardo scoppiato fra le mani di un innocente bambino. A tal riguardo, è certo che le forze dell'ordine si stanno attivamente impegnando per giungere alla sua individuazione. Ma non sarà facile dargli un nome e un cognome. È purtroppo, come trovare un ago nel pagliaio.

 

GIUSEPPE LAPADULA

tratto da: www.ilmattino.it




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro