Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Lunedì, 03 Agosto
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Nasce un’etichetta territoriale per i prodotti del Vallo


17-11-2004

A tavola con la certezza di gustare i prodotti del Vallo di Diano, degli Alburni e del Tanagro. L’idea è semplice: creare un’etichetta di provenienza per alcune produzioni locali ed imprimerla sul prodotto stesso perché, all’acquisto, il prodotto sia ben identificato. Idea semplice, ma ambiziosa quella del Gal Adat, idea sicuramente efficace per promuovere la propria gastronomia e soprattutto quella biologicità che rappresenta uno dei punti di forza dell’economa del territorio.

“La gastronomia è un elemento fondamentale per lo sviluppo delle nostre aree - sottolinea Geremia Stanco, Vice Presidente del Gal Adat - e, attraverso le azioni del nostro Gal, intendiamo promuoverla con forme particolari che attirino il turista, ma che garantiscano ad esso la tracciabilità di quel prodotto stesso”. Fare economia, quindi, significa anche puntare sull’idea forza dei prodotti da inserire, però, in una filiera turistica ed enogastronomia, che si sta progettando.

E così, per provoloni, olio, salumi, vino, verrà creato uno specifico marchio “Gal Adat”, un’etichetta di riconoscimento territoriale, che è, insieme, tracciabilità del prodotto con le indicazioni di provenienza e le modalità di realizzazione, promozione e naturalmente gusto. Attraverso la filiera produttiva l’etichetta sarà diffusa. Un’idea che ha trovato il favore dei produttori locali, dopo un primo screening che è stato effettuato sul territorio, molti dei quali hanno aziende di piccole dimensioni e dunque, iniziative di questo genere, mirano a contribuire al miglioramento della commercializzazione del prodotto che realizzano e che non sempre riesce ad aprirsi a mercati ampi.

A Sicignano il primo incontro con i produttori per sottoscrivere un impegno
Proprio perché questa filiera diventi una realtà concreta, insieme a tutte le azioni proposte, sono stati organizzati degli incontri tematici per area invitando i produttori, chiamati a sottoscrivere un impegno specifico, e quindi a realizzare alcune azioni mirate. Il primo incontro si terrà domani (giovedì, 18 novembre) presso la sala comunale di Sicignano degli Alburni (ore 18), dove parteciperanno i produttori degli Alburni (Aquara, Bellosguardo, Castelcivita, Controne, Corleto Monforte, Ottati, Petina, Postiglione, Roscigno, Sant’Angelo a Fasanella, Serre, Sicignano degli Alburni).

Il secondo sabato 20 novembre a Buccino, presso la Comunità Montana Tanagro, quindi il 23 novembre a San Rufo, presso il Centro Sportivo. “L’azione sinergica tra istituzioni, territorio ed imprese è importante per riuscire ad avere questa filiera che è una risorsa indispensabile per un autentico sviluppo che guardi all’intera area”, dice Mario Mottola, vice presidente del Gal.

L’iniziativa va ad integrarsi a quella della realizzazione di specifici pacchetti turistici su quattro percorsi che riguardano i 34 Comuni del Gal Adat (Alburni, Tanagro e Vallo di Diano): un percorso religioso, “La terra dei riti”; uno culturale, “Il ritorno alla storia”; uno gastronomico, “La tavola della cucina contadina”; ed uno ambientale, “Il percorso dell’acqua”. Gli stessi percorsi che hanno interessato anche un concorso per le scuole del territorio.

Fonte: La Citta di Salerno



Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro