Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Domenica, 28 Maggio
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



In morte di una colonia di rondini


07-09-2008

 

IL RESPIRO DELLA POLITICA: un fiato corto qualcuno direbbe, perché non più in grado di farsi carico dei problemi che incombono sulla società di oggi e  perché non più capace di delineare un percorso chiaro e condivisibile per il nostro futuro. Quello affannoso di un comitato d'affari, qualche altro, me compreso, avrebbe voglia di gridare, se solo avesse voce in questo deserto di idee, in questa vallata di lacrime, in questa landa popolata (ahinoi!) anche da stolti.

Il vero respiro della politica, in questi giorni (e con esso abbiamo misurato anche lo stato asfittico dell'opinione pubblica locale) è quello avvelenato dai pesticidi che hanno distrutto un'intera colonia di rondini, senza che nessuno fiatasse. Eppure in questi mesi si è parlato tanto della scomparsa delle api. Nessuno pensa che anche le api siano morte insieme alla rondini? E con esse le cicale, le lucciole, qualche lucertola e chi sa quanti altri utili animaletti? Un'estate silenziosa la nostra e la prossima primavera sarà allietata, credo, soltanto dai rumori assordanti dei ciclomotori con marmitte alterate che, indisturbati, continueranno a scorrazzare per le strade delle nostre contrade. Scriverei questa lettera a tutte le rondini, se parlassi la loro garrula lingua e se potessi anch'io librarmi libero in questo cielo, ormai immenso ricettacolo di veleni e polveri sottili (magari forse rischiando un po' anch'io per l'azzardo). Tutto quello che ho potuto fare è stato un esposto in Procura, affinché questi episodi non abbiano più a ripetersi. Ma si ripeteranno, perché "loro non cambiano"; e anche molti come loro non cambiano.

La causa? Probabilmente una disinfestazione con agenti chimici alquanto aggressivi, durante la quale anche un bambino è stato destato dal sonno con problemi di respirazione. Non avevano avuto nemmeno l'accortezza di pubblicizzare nel modo più capillare possibile questa scellerata decisione. Presa da chi? A detta dell'Assessore all'Ambiente del Comune di Sassano (SA), dall'ASL SA/3. Vi direte, un'ASL che dovrebbe preservare e tutelare la salute del cittadino, fa di queste cose? Beh... non viviamo, forse, nel mondo alla rovescia? Di che vi meravigliate?

E un assessore, un sindaco, che permettono queste cose? Non sono poi essi stessi che dovrebbero dare ampia pubblicità a questi misfatti, prima che questi stessi vengano compiuti? E dire che un gruppo di scienziati del CNR, nel 2005, lanciò un appello contro lo spargimento di questi veleni. Appelllo inascoltato, anche perché il comitato d'affari deve funzionare bene, non vi pare? Questi pesticidi non solo sono dannosi per l'ecosistema, ma anche inutili. Se si vuole combattere le zanzare ci sono altri metodi, come quello di innestare nei corsi d'acqua i pescetti mangia-larve (gambusia affinis) o la sterilizzazione dei maschi di zanzara, o altri. E chi vi ascolta? Due anni fa spedii questo appello al Sindaco del Comune di Sassano via fax, su sua richiesta, dopo una mia accorata protesta, perché quella volta avevano solo risvegliato un po' di asma nei miei bronchi un po' malandati. Quest'anno hanno fatto di meglio. Ma quelli non cambiano. Non si muovono di una virgola. Determinati a tutelarci dai morsi di zanzare, continuano a spargere veleni per il mondo, dando questo incarico a ditte specializzate, che, di anno in anno, diventano sempre più tali.

La speranza di rivedere quelle rondini la prossima primavera è svanita nel vedere il capo di un rondinino asfissiato sporgere penzoloni fuori dal suo nido sotto casa mia. Questi crimini non saranno puniti, molto probabilmente, nonostante il mio esposto, ma gridano vendetta.

Roberto De Luca
Via Silla 27
84030 Silla di Sassano (SA)

Dalla vallata del Vallo di Diano, dove le aree di pregio ambientale, come l'areale della cicogna e il boschetto paleo-palustre, diventano splendide zone industriali, e dove si portano i cingolati per sventrare le montagne in piena zona 1 del Parco Nazionale e alcuni amministratori dicono che tutto va bene.




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro