Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Mercoledì, 24 Maggio
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Imprenditore agricolo originario di Teggiano rapito in Venezuela


28-08-2008

Si allunga la lista dei rapimenti di italiani in Venezuela. Dallo scorso 21 agosto non si hanno più notizie del 70enne Nunzio Michele Vertuccio, imprenditore agricolo originario di Teggiano, da decenni residente a Barinas, grossa città dell'omonimo stato della nazione sudamericana, rapito mentre era all'interno della propria azienda agricolo-zootecnica da tre persone armate che, dopo averlo immobilizzato, lo hanno costretto a salire sulla loro auto, partita a tutta velocità. Alla scena hanno assistito alcuni suoi collaboratori che hanno subitochiesto l'intervento della polizia. Ma del rapito, sinora, nessuna traccia. La notizia ha destato grande preoccupazione in tutto il Vallo di Diano, in particolare a Teggiano e a Sassano, dove vivono il fratello Antonio di 80 anni e la sorella Giovanna. Nunzio Michele Vertuccio emigrò a 16 anni in Venezuela, dove ha fatto fortuna creando un'azienda fra le più affermate dello stato di Barinas di agricoltura e zootecnia. Allevava bovini da carne ed aveva una estesissima clientela. Contestualmente aveva creato un'impresa ed un esercizio commerciale di forniture elettriche. Attività di recente interamente affidato ai figli. Ben sette (cinque, tutti maggiorenni, avuti dalla prima moglie, italiana, e due minorenni, avuti in seconde nozze da una venezuelana). Intanto nessuna richiesta di riscatto è giunta dai rapitori. Allungare i tempi di contatto con i familiari delle persone rapite è la strategia dei malviventi per ottenere più lauti guadagni. Ma, ad una settimana dal rapimento e in assenza di alcun messaggio da parte della banda, cresce l'apprensione fra i familiari. Vissuta anche i parenti italiani. «Siamo in continuo contatto con i nostri cugini venezuelani», dice un nipote del rapito, Cono Vertuccio, che vive a Milano ed è in questi giorni in vacanza a Teggiano. «Fra l'altro - aggiunge - vorrei lanciare un appello alla Farnesina perché invii in Venezuela un esperto in rapimenti per aiutare gli organi di polizia venezuelani che non hanno un'adeguata preparazione in materia». Intanto resta difficile contattare l'ambasciata italiana in Venezuela, ed anche questo preoccupa i figli, che sino ad ieri, non hanno avuto contattati con alcun funzionario. Nunzio Michele Vertuccio aveva programmato di ritornare in Italia nel prossimo mese di ottobre, per il matrimonio di una figlia che lavora in Inghilterra, a Londra. Il fidanzato è originario di Bari ed insieme avevano deciso di sposarsi in Italia. Una parente ricorda: «Voleva organizzare lui la cerimonia. Speriamo che questo suo desiderio possa avverarsi con la sua liberazione. Avrà tutto il tempo per dedicarsi ai preparativi in Italia. E sarebbe il più bel regalo di nozze per la sua dilettissima figlia».

 

PASQUALE LAPADULA

tratto da: www.ilmattino.it




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro