Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Venerdì, 20 Ottobre
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Questione Certosa di San Lorenzo. Risponde il Ministro dei Beni Culturali Sandro Bondi, il Presidente del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano Domenico De Masi e il critico d’arte Vittorio Sgarbi


07-07-2008

Questione Certosa di San Lorenzo. Risponde il Ministro dei Beni Culturali Sandro Bondi, il Presidente del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano Domenico De Masi e il critico d’arte Vittorio Sgarbi

 

All’indomani della protesta avanzata dal gruppo dei giornalisti di guerra approdati a Sala Consilina per onorare il Premio Lamberti Sorrentino, il Ministro dei Beni Culturali Sandro Bondi ha risposto prontamente al loro accorato appello e ha predisposto un apposito organo consultivo di altissimo profilo per valutare al meglio quali eventi possono essere compatibili con le bellezze artistiche e storiche del celebre monumento. Gli intellettuali mettono alla gogna la triennale del critico Achille Bonito Oliva esposta nei locali della Certosa di Padula, perché la ritengono uno sfregio intollerabile per il visitatore. Mimmo Candito, Toni Capuozzo, Daniele Mastrogiacomo, Ettore Mo, Vittorio Dell’Uva, Tiziana Ferrario, Giovanni Porzio, Ugo Tramballi e il paroliere Giulio Rapetti in arte Mogol inorriditi a quella vista hanno scritto al Ministro Bondi per cercare di salvaguardare la Certosa di San Lorenzo da un accostamento che non può essere considerato nemmeno di profondo shock o di rottura tra passato e presente. Ma solo una serie di sfregi intollerabili che tendono a deturpare l’arte immortale della celebre opera cartusiano. Interpellato anche il noto studioso e critico d’arte Vittorio Sgarbi sull’accostamento antico e moderno piuttosto, risponde di avere seguito i lavori di restauro della Certosa e riflette sul tempo “Le aspettative e il ricordo di quella visita, dei vasti spazi e della scala sospesa sulla valle restò indelebile. Poi tornai ma era vuota. Non l’ho vista più, ma mi è stata raccontata, violata”. Una totale assenza di sensibilità e di violenta profanazione: questo è il sentimento che prevale nella sua risposta e chiede perciò più dignità per l’arte e la sua aura che giustamente la circonda. “Non mi stupisco che non si apprezzi l’arte contemporanea –sostiene invece il Presidente del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, Domenico De Masi- il Sud ha bisogno di modernizzarsi e queste polemiche sono davvero sterili e insensate. A breve si sponsorizzeranno simili accostamenti anche in altri luoghi del Cilento”. E ora è polemica anche sulla manifestazione in replica a luglio, “Cuntombre” di Enzo D’Arco già messa in scena a giugno, che pare stridere con le architetture mozzafiato e con gli interni abitati dai monaci nel 1300. Messi in discussione anche i circa 50 milioni di euro spesi per valorizzare la zona e rilanciare l’antica loggia dei monaci certosini. Così pure il sindaco di Padula Giovanni Alliegro, scrive al Ministro e alle autorità competenti per valutare il significato di quel tipo di arte e sugli spettacoli ospitati in quelle stanze: “Saranno loro a stabilire se si tratta di arte o no” dice il primo cittadino. Sulla querelle si sono sprecati pareri favorevoli e contrari e tra esperti e appassionati, la Certosa regna solenne negli anni arroccata nella sua importanza e raffinatezza architettonica storica e artistica che la rende unica al mondo. Anche se la sua indiscutibile bellezza viene messa continuamente a repentaglio. Nel frattempo si scrive e si chiedono rinforzi per preservarla da ogni tipo di oltraggio. A ragione.

 Antonella Citro

                                                                                                  




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro