Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Martedì, 25 Aprile
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Turisti nel Vallo: in aumento, ma aumentano anche le lamentele


03-11-2004

Padula. Ancora un dato record per il turismo nel Vallo di Diano nel corso dell'ultimo weekend di Ognissanti. Le attrazioni culturali del comprensorio, in particolare la Certosa di San Lorenzo a Padula e le Grotte dell'Angelo di Pertosa fanno registrare più di 4200 ingressi. Tutto esaurito invece per gli agriturismi, ma nonostante i risultati positivi, da un lato si registrano lamentele da parte dei turisti per quanto riguarda i servizi di indotto, dall'altro i fondi regionali per avviare nuove attività rischiano di perdersi. Probabilmente è colpa di un bando di finanziamento di difficile accesso. Ma intanto i sindaci locali e la stessa Provincia di Salerno restano silenziosi di fronte a tale eventualità. Chi punta al turismo anche nelle zone interne come uno dei grandi fattori di sviluppo locale, non può e non deve lasciarsi sfuggire i dati positivi di affluenza al territorio, seppure condizionati dalla festività e da un clima estivo in pieno autunno. La Certosa di San Lorenzo in tre giorni Ð da sabato a lunedì Ð ha fatto registrare complessivamente 2.880 ingressi (sabato 624, domenica 1403, lunedì 853) con punta massima di 1403 visitatori nella sola giornata di domenica. Bene anche le Grotte dell'Angelo che nel weekend fanno registrare 1427 biglietti staccati (sabato 200, domenica 620, lunedì 607). Risultati in crescita rispetto all'anno precedente, a precisa testimonianza di un trend che sale di anno in anno, quasi a premiare gli sforzi fatti da istituzioni (in primis la Regione) e imprenditori da diverso tempo. Tuttavia, come ricordato in precedenza non mancano le pecche e gli stessi sforzi rischiano di essere vanificati nel momento cruciale dal punto di vista istituzionale. Il territorio del Vallo di Diano, infatti, manca di servizi di animazione, di trasporti, di strutture di accoglienza e di quant'altro rende abitualmente un comprensorio degno di essere considerato un attrattore turistico. Una deficienza che si fa sentire, e che è stata notata dai turisti stessi anche in questi giorni, quando hanno lamentato l'assenza di collegamenti, di punti di ristoro e di strutture di accoglienza professionali. Servizi per la cui nascita la regione Campania ha comunque stanziato dieci milioni di euro, per il solo Vallo di Diano, volendo incentivare i privati a investire e a ottenere i finanziamenti. Le richieste al secondo bando del Pit, però, sono davvero poche (sessanta circa) e i soldi rischiano dunque di essere persi. Probabilmente è colpa del bando che favorisce i privati già in grado di investire ma non i giovani. Finora però i sindaci del comprensorio e la stessa Provincia sono rimasti fermi, sottovalutando gravemente il problema e non intervenendo per sollecitare tecnici e Regione a correre ai ripari.

di Salvatore Medici

Fonte: La Citta di Salerno



Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro