Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Lunedì, 26 Giugno
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Report “I Fondi Strutturali e gli strumenti finanziari a sostegno delle PMI: report delle imprese finanziate nel Vallo di Diano nel periodo 2000-2006”


03-04-2008

Le aziende del settore commercio nel Vallo di Diano finanziate con i bandi 488/1992 nel periodo 2000-2006 non raggiungono le 10 unità e le risorse pubbliche complessivamente attivate risultano inferiori ai due milioni di euro. Peggio nel settore artigianale per il quale i due bandi 488 attivati hanno portato ad un’agevolazione complessiva di sette progetti ed un importo inferiore ai 900.000 euro. La percentuale dei progetti presentati per la 215/1992 per l’imprenditorialità femminile rappresenta una minima percentuale rispetto ai dati regionali. Nel IV bando per esempio sono stati solo 18 i progetti agevolati nel Diano che costituiscono una percentuale inferiore al 2% rispetto al valore regionale.

 

E’ quanto emerge dal report “I Fondi Strutturali e gli strumenti finanziari a sostegno delle PMI: report delle imprese finanziate nel Vallo di Diano nel periodo 2000-2006 a cura della dottoressa Michela Russo, con la supervisionedi Roberto Gambassi, docente universitario di statistica presso l’Università di Siena e Pierluigi Picilli, responsabile del Progetto “Agenzia per lo sviluppo del Vallo di Diano: Sviluppo sostenibile nella filiera turistico-culturale”, affidato dalla Comunità Montana Vallo di Diano, alla RTI Mercury – Leader – Enco.

 

Evidente è il dato secondo cui esiste di fatto una esiguità dei progetti presentati da parte delle PMI con gli strumenti di sostegno nazionale, con conseguente scarsezza delle risorse finanziarie attivate sul territorio valdianese, conseguenza della mancata informazione sui diversi bandi attivi (es. legge 215/1992, 488/92, incentivi automatici, e così via). Gli investimenti attivati nei Comuni del Vallo di Diano con le risorse della legge 488/1992 rispetto ai dai regionali rappresentano, secondo il report, una percentuale di poco superiore al 3%, nonostante la Campania rappresenti la seconda regione per ammontare di investimenti realizzati.

Non vi è un settore industriale prevalente in cui sono stati attivati gli investimenti con risorse finanziarie rinvenienti dalla 488/92 con performances tali da poter essere definito un settore a vocazione locale, ad eccezione della vivacità assunta dal settore edile rispetto agli altri.

Oltre il 60% delle domande presentate sui diversi bandi 215/1992 sull’imprenditoria   femminile proviene dal Sud, in stretta connessione con la disoccupazione femminile ma in via generale la percentuale dei progetti presentati e agevolati nel Vallo di Diano rappresenta una minima percentuale rispetto ai dati regionali.

Alcuni Comuni del Vallo di Diano sono del tutto assenti nella graduatoria 488/1992 settore industria dei progetti agevolati. Prevalentemente quelli ubicati nella zona sud del comprensorio valdianese, anche per la mancanza in alcuni di essi delle aree PIP.

Il report, infine, prende in esame anche gli strumenti di agevolazione finanziaria pubblici quali il Patto territoriale Diano/Bussento, la misura 2.2 del PIT Certosa, la misura 1.10 del PIT Parco.

Lo studio è scaricabile in Pdf sul sito www.dianosostenibile.it nella sezione e ambiti.



Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro