Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Lunedì, 24 Aprile
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Sassano: Il Cavarelli versa (in) "cattive acque"


10-03-2008

CODACONS CAMPANIA ONLUS
NON RIUSCIAMO A CAPIRE PERCHE’ IL CAVARELLI DEBBA SUBIRE QUESTA SORTE INFAME: LIQUIDI IMMISCIBILI IN ACQUA IN SOSPENSIONE NEL FIUME
 
PREOCCUPATI GLI ABITANTI DEL LUOGO PER LA PUZZA CHE PROMANA DA QUESTA SOSTANZA, CHE HA FATTO ALLONTANARE, ANCORA UNA VOLTA, LE ANATRE E GLI ALTRI VOLATILI DAL FIUME
 
 
E’ triste dover commentare questi fatti, ma lasceremo che le immagini parlino da sole. Nella prima foto è ritratto il punto in cui il Cavarelli si immette in due corsi d’acqua artificiali, che si ricongiungono per formare il tratto di fiume che vediamo nel Parco di Silla, dove albergano anatre e gallinelle d’acqua. Le griglie, immaginiamo, servono a fermare rami secchi e quant’altro, per evitare addensamenti solidi nel cunicolo che porta acqua al Parco, attraversando la Zia Francesca in un groviglio di corsi d’acqua, testimonianza di un’ottima scuola di ingegneria idraulica. Esse costituiscono però un recente intervento, alquanto discutibile dal punto di vista ambientale. Eppure, grazie a queste griglie, come si vede nella seconda foto, siamo riusciti a capire da che cosa fosse generata quella puzza intensa che promanava dal fiume presso il Parco di Silla e perché le anatre fossero state costrette a rimanere fuori dall’acqua. Una sostanza oleosa di colore marrone in sospensione è stata ritrovata a “La Botte”, così chiamato questo punto di convergenza di vari corsi d’acqua in Silla di Sassano. Questi luoghi erano ricchi di varie specie di pesci e in queste acque abbandonavano i gamberi di acqua dolce. Ora, la mestizia di questi luoghi, grazie all’indifferenza degli uomini e alla loro propensione a considerare l’ambiente come cosa di poco conto, fa solo pensare alle precedenti scene di morte di pesci sospesi nell’acqua: questi pesci non ci sono più; queste acque ormai sono completamente prive di vita e le scene di morte ora si possono trasferire ad altri esseri viventi. E’ intervenuta la Polizia Municipale. Si attendono le analisi da parte dell’ARPAC, che dovrebbe recarsi, in giornata, sul posto.     
Il Responsabile della Sede
dott. Roberto De Luca



Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro