Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Venerdì, 23 Giugno
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Usura: una vittima denuncia anche il fratello


09-12-2007

Non ce la fa più, da vittima dell’usura, a reggere le pretese dell’imprenditore-viaggiatore con la valigia dei pizzini e decide di denunciare tutto ai carabinieri. Parte l’inchiesta ma, alla fine, ritrova il fratello tra gli indagati. La denuncia di V. P. che ha fatto scoppiare l’inchiesta sul giro di usura collegato ad una valigia con i pizzini porta nel registro degli indagati il fratello, autotrasportatore di Padula. Passano i giorni e le ore e l’inchiesta sulla valigia dell’usura fa emergere particolari sempre più inquietanti e singolari: un fratello denunciato per usura dal fratello, l’imprenditore-viaggiatore e la valigia sequestrata e, poi, ancora altri indagati: C. R., figlio di Francesco, l’imprenditore con la valigia, G. D., titolare di un impianto distribuzione gas e di una azienda agricola a Padula. A questi vanno aggiunti, sempre come indagati, F. R., don F. R., zio dell’imprenditore e G. P.. Di V. P. e della moglie, C. A., non ci sono più tracce nel Vallo di Diano. Sono al nord, hanno deciso di cambiare vita ed aria dopo aver denunciato e fatto scoperchiare un affare di milioni di euro, un giro di prestiti con tassi usurai dove gli inquirenti e gli investigatori rischiano di trovare a braccetto vittime e carnefici nel mondo variegato delle banche nere dove tutti agiscono al limite della legge. E che qui, nel Vallo di Diano, ricomprendono in un atavico comportamento di civiltà contadine e rurali nelle quali il prestito è di per se considerato regime finanziario del vicinato. Nelle prossime ore il lavoro degli investigatori del comando compagnia carabinieri di Sala Consilina dovrebbe concludersi con il database di centinaia di assegni. Nella valigia con i pizzini sarebbero stati trovati non meno di trecento assegni, oltre le cartelle personali dei clienti di F. R.. Ci sono nomi e cognomi di importanti industriali del Vallo di Diano che, prima di arrivare al cospetto dell’imprenditore con la valigia, contattavano G. P.. Era lui, infatti, l’uomo di fiducia nel Vallo di Diano per F. R. che, dopo una parentesi imprenditoriale a confezionare scarpe se n’è andato a vivere tra Perugia e Bastia Umbra. E sempre tramite G., secondo le prime ricostruzioni degli investigatori, il fratello V. avrebbe beneficiato di danaro per superare difficoltà economiche. Ma la storia è solo uno spezzone dell’inchiesta che nei prossimi giorni farà contare altri indagati insospettabili.

ANTONIO MANZO
tratto da: www.ilmattino.it



Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro