Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Domenica, 30 Aprile
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Ecoballe: La provocazione di Paladino: ĞMa allora aderiremo al progetto Grande Lucaniağ


19-11-2007

Consiglio comunale infuocato, ieri mattina a Padula, convocato con rito straordinario ed urgente dal sindaco Giovanni Alliegro per opporsi decisamente contro l'ipotesi di istituire sul territorio comunale un sito per lo stoccaggio delle ecoballe. Un "no" secco e senza condizioni, quello verbalizzato ieri mattina dal Consiglio, motivato soprattutto dal fatto che il sito individuato in località "Caricaturo", ai confini con il territorio di Montesano sulla Marcellana è a pochissime centinaia di metri dalla Certosa di San Lorenzo, iscritta nell'elenco del patrimonio dell'Unesco. C'è inoltre da aggiungere che un sito per lo stoccaggio dei rifiuti nella zona di Caricaturo potrebbe inquinare la falda acquifera che, attraversando il territorio di Padula, fornisce l'acqua sia ai cittadini di Montesano che ai comuni che afferiscono al Consorzio del Cilento. Tutto ciò, si legge nella delibera finale del consiglio comunale, senza dimenticare che Padula è uno dei pochi centri, assieme ad Aten Lucana e Sala Consilina, ad avere attivato dal primo momento e con successo la raccolta differenziata. Alla delibera del Consiglio comunale è stata allegata anche una perizia di parte prodotta da esperti individuati dal comune di Padula che inequivocabilmente ritiene inadatta la zona di Caricaturo per l'individuazione di sito per lo stoccaggio dei rifiuti. Sulla situazione venutasi a determinare nel Vallo di Diano ha preso una netta posizione anche l'assessore provinciale all'ambiente Angelo Paladino, secondo il quale «ora la misura è veramente colma. Non c'è nessuna logica nella scelta di Atena Lucana o Padula per l'individuazione di siti per lo stoccaggio dei rifiuti, se non quella di penalizzare un territorio che si è distinto dalla prima ora nella raccolta differenziata a tutto vantaggio di un territorio che non merita affatto. Un'azione dettata da un napolicentrismo di maniera che,dettato da Bassolino e supportato dal prefetto Pansa, mira a fare di questa parte della provincia salernitana la pattumiera di Napoli e del suo hinterland. A questo punto - conclude l'assessore provinciale all'Ambiente Angelo Paladino - c'è da mettere in discussione il rapporto con la Campania e considerare seriamente l'ipotesi di aderire al progetto "Grande Lucania". Se veramente Bassolino e Pansa vogliono la nostra fine, a questo punto siamo pronti a chiedere di passare con la Basilicata». Oggi pomeriggio, intanto, con inizio alle ore 15, è fissato anche il consiglio straordinario ed urgente, convocato dal sindaco Sergio Annunziata, per istituzionalizzare il "no" dell'intera comunità contro l'ipotesi di realizzare un sito di stoccaggi in località "Mezzanelle". Per mercoledì pomeriggio, invece, è stato convocato dal presidente Vittorio Esposito il consiglio generale della Comunità Montana.

ROCCO COLOMBO

tratto da: www.ilmattino.it



Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro