Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Giovedì, 25 Maggio
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Le ecoballe restino a Napoli. Mai nella nostra terra, ricadente in area protetta per il 60%, dove la raccolta differenziata č la pių alta della Regione Campania.


15-11-2007

Le ecoballe restino a Napoli. Mai nella nostra terra, ricadente in area protetta per il 60%, dove la raccolta differenziata è la più alta della Regione Campania.

Il Movimento “Noi cittadini del Vallo di Diano” rifiuta le scelte del Commissariato per l’emergenza rifiuti che ha indicato Atena Lucana e Padula come potenziali siti di stoccaggio delle ecoballe, quelle che secondo l’Espresso e Gomorra di Saviano sono frutto della camorra e che se messe insieme raggiungerebbero vette alte come l’Everest.

Il Movimento invita le associazioni ambientaliste, il Coordinamento ambientale coordinato dalla Comunità Montana Vallo di Diano, il Codacons di Sala Consilina, i 600 cittadini, firmatari del Comitato Tutela per la salute a movimentarsi contro la disposizione del Commissariato napoletano.
Inoltre invita gli enti comprensoriali Consorzio di Bacino Sa/3, Ato Sele, Consorzio di Bonifica Diano-Tanagro, Comunità Montana Vallo di Diano e i sindaci del comprensorio a prendere posizione in maniera netta e formale nei confronti delle disposizioni regionali.

Non si tratta di fenomeno Nimby, ma di assunzione di responsabilità da parte di quei territori come il napoletano, l’agro noverino sarnese e la stessa città di Salerno che non hanno ancora avviato la raccolta differenziata e i cui rifiuti imballati dovrebbero essere smaltiti in territorio dove la raccolta porta a porta ha raggiunto medie record nazionali, soprattutto nei comuni di Atena Lucana, Padula e Sala Consilina.

Se Buccino ha avuto una pronta e felice conclusione, lo stesso dovrà accadere per Atena e Padula e per l’intero comprensorio Vallo di Diano che anni fa ha scelto di puntare sull’ambiente rifiutando il petrolio e che oggi ha investito sull’ambiente con i progetti di sviluppo locale dal pir turismo al Pit Certosa di Padula. Inoltre richiamiamo l’attenzione agli studi e alle ricerche che la Comunità Montana sta conducendo sulle zone di pregio ambientale per dimostrare come la scelta del Commissariato è insensata.

Seguiremo i controlli che nelle prossime 48 ore saranno fatti nei siti indicati.

Noi cittadini del Vallo di Diano
http://noicittadinidelvallodidiano.wordpress.com/



Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro