Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Mercoledì, 01 Aprile
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Allagamenti nell’Agro e neve nel Vallo di Diano


22-10-2007

È arrivato il freddo. Pioggia e neve su tutta la provincia e, nei prossimi giorni, la temperatura dovrebbe scendere ancora di qualche grado: il profondo vortice ciclonico presente sul basso Tirreno si sta approfondendo ancora e causerà un ulteriore rinforzo del vento. Rilevante anche l’accumulo di pioggia rilevato ieri a Positano, oltre 80 millimetri, che per fortuna non hanno causato grossi problemi, mentre ha nevicato sul Vallo di Diano e su molte località di collina. Imbiancate le montagne di Salerno e le cime della Costiera Amalfitana. Proprio per le forti nevicate da ieri mattina e per tutta la giornata è stata chiusa l’A3 tra gli svincoli di Padula e Frascineto. È stato il maltempo, inoltre, a mandare alla deriva otto diportisti polacchi, di cui due non vedenti, e il loro skipper: la barca su cui stavano navigando a largo del Cilento quando la loro imbarcazione ha iniziato ad imbarcare acqua e con il timone rotto è rimasta in balia del mare molto mosso e delle raffiche di vento anche a 40 nodi. I nove naufraghi sono stati salvati da un traghetto Caronte in servizio tra Salerno e Messina e soccorsi poi dalla capitaneria di porto di Agropoli. Due le situazioni di emergenza-maltempo nel Salernitano: nell’agronocerino e nel Vallo di Diano. Agro-nocerino. Freddo e pioggia su tutta la vallata del Sarno, problemi per le colture basse, sconvolti gli agrumeti in sede pedemontana e nella pianura che comprende tutte le zone agricole dei comuni di Scafati, Angri, San Marzano sul Sarno, San Valentino Torio, Pagani e Nocera Inferiore. La forte pioggia non ha risparmiato le colture semicollinari di Nocera Superiore, Sant’Egidio del Monte Albino e Corsara. Qui le sferzanti folate di vento, accompagnato da leggeri fiocchi di neve, hanno provocato la caduta dai rami di arance, mandarini e limoni ancora verdi. Marciranno a terra insieme alla varietà di verdure ricoperte di acqua che hanno trasformato i solchi in tanti rivoli e ruscelli. In tutta l’agronocerino si sono avuti anche allagamenti e smottamenti che hanno colpito le frazioni basse del comune di Castel San Giorgio, dove il Consorzio di Bonifica sta compiendo interventi di prevenzione ma ancora non state irreggimentate le acque che convergono al Canale dei Mulini così alle prime piogge i contadini continuano a veder distrutte le proprie coltura senza avere la possibilità di ottenere il risarcimento dei danni subiti. I sindaci del comprensorio del Sarno chiedono ora una maggiore presenza da parte del Consorzio di Bonifica. Ma il presidente Gino Marotta passa il testimone alla Regione Campania che al momento non dispone dei necessari finanziamenti anche se in gioco, per tutta la zona, c’è in gioco la manutenzione di ben 354 chilometri di canali. Vallo di Diano. In località Tressanti, a Sala Consilina, è stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco per liberare i locali a piano terra di alcuni fabbricati che erano stati invasi dalle acque piovane. E a Teggiano, nelle zone a valle delle aree montane colpite dai devastanti incendi della scorsa estate, è scattato l'allarme per il rischio di frane che potrebbero verificarsi a causa del dissesto idrogeologico conseguente agli incendi stessi. Al riguardo l'amministrazione comunale, guidata dal sindaco Michele Di Candia, ha, nelle settimane scorse, varato un piano per la bonifica dei territori montani devastati dal fuoco. Ma, ovviamente, per la realizzazione dei relativi lavori occorrerà del tempo. E rimane, pertanto, il rischio di eventuali frane.

GENNARO CORVINO
GIUSEPPE LAPADULA

tratto da: www.ilmattino.it




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro