Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Domenica, 23 Aprile
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Ponte 25 aprile-1 maggio: verso il tutto esaurito in Costiera amalfitana, bene Cilento e Diano. Salerno punta sui grandi eventi culturali


23-04-2007

Il positivo andamento dei flussi turistici della Pasqua conferma un trend in lieve crescita anche per il prossimo lungo weekend del 25 aprile – 1 maggio 2007.

Infatti presso l’Ufficio Informazioni e Accoglienza Turistica dell’EPT si registra un incremento delle richieste di informazione rispetto lo scorso anno.

Lo scenario generale comincia a far intravedere segnali di crescita per il 2007 con una cauta ripresa di fiducia da parte dei turisti e della loro propensione a spendere, anche se la crescita è ancora considerata instabile, stante alle ultime valutazioni degli esperti di economia internazionale. I turisti dovrebbero rispondere positivamente ai segnali positivi della ripresa economica anche se la variabile-prezzo continuerà a costituire uno degli elementi fondamentali nella scelta della destinazione.

Il turista è sempre di più orientato a programmare durante l’anno brevi periodi di vacanza (i cosiddetti short-break); è cresciuta la sua capacità di valutare i prodotti turistici e il rapporto costo/qualità diviene una delle maggiori motivazioni nella scelta del “dove”.

Infatti le richieste riguardano in maniera specifica la descrizione dei luoghi e la capacità locale di approntare proposte di qualità che riflettono la maturità del sistema turistico.

 “Il periodo delle vacanze di Pasqua – commenta con cauto ottimismo l’Amministratore Gennaro Avella - ha mostrato una sostanziale tenuta del sistema ricettivo. Dall’indagine effettuata presso l’Ufficio Informazioni E.P.T. risulta che l’85% delle strutture nell’intera provincia ha avviato la propria attività. Il risultato è senza dubbio un segnale forte degli operatori che hanno interesse a proporsi sui mercati con offerte interessanti e concorrenziali e, non potevano quindi, ritardare l’apertura. Gli ultimi dati relativi a Costiera Amalfitana, Salerno città, Cilento e zone interne confermano le grandi potenzialità della nostra provincia”. 

 

COSTIERA AMALFITANA - Per quanto riguarda la provenienza dei flussi, è prevalente la domanda degli italiani che colgono l’occasione della lunga pausa di riposo per organizzare la vacanza nei luoghi di maggior richiamo della provincia. I risultati dell’indagine confermano una media di prenotazioni delle camere pari all’ 87% nelle località della Costiera Amalfitana. Il dato è soddisfacente, in quanto, se si considerano le prenotazioni del last minute, le strutture ricettive dovrebbero registrare il tutto esaurito. Si segnala, altresì, un marcato interesse da parte di turisti tedeschi e inglesi per le rinomate località di Positano e Amalfi. Ravello continua a proporsi come meta preferita degli Statunitensi.

 

SALERNO - Altrettanto interessante è la posizione della città di Salerno, che in questo periodo ha messo in calendario un ventaglio di proposte culturali. La manifestazione Cartoons on the Bay, che si svolta dal 19 al 22 aprile u.s. ha richiamato l’attenzione dei media.

Le manifestazioni che seguiranno compongono un’offerta di notevole spessore: “Il Crocifisso ritrovato”, (28 aprile -1 maggio), Il Festival delle Culture Giovani” (4-12 maggio), la lirica al Teatro Verdi con Turandot (25/29 aprile), la “Mostra della Minerva” (28/29 aprile), l’arrivo della nave crociera “Zapphira” dei cicloamatori tedeschi che percorreranno in bicicletta la tratta “Salerno-Paestum” il prossimo 27 aprile, “L’Isola dei bambini” (22/29 aprile – 6/13 maggio), eventi questi che rappresentano un forte segnale di sviluppo per la città e che determineranno la saturazione della disponibilità alberghiera.

Dalle richieste di informazioni si rileva che Salerno non è più considerata una località di passaggio, ma una città che consolida il ruolo centrale di destinazione turistica ormai matura.

Si registra un aumento della presenza di stranieri che provengono dai Paesi europei, ma significativa è anche la continua richiesta di informazione, per lo più via e-mail di persone che vivono in Paesi lontani, come il Giappone, la Corea, l’Australia che sono interessati alla rilevante offerta culturale che la città, negli ultimi anni, ha messo in evidenza, facendola diventare un forte valore aggiunto alla tradizionale offerta turistica degli anni precedenti.

 

COSTIERA CILENTANA e DIANO - E’ da sottolineare l’interesse crescente delle richieste di informazione per le località della Costa Cilentana. Una domanda caratterizzata per lo più da italiani con una percentuale apprezzabile intorno al 75% delle presenze. Paestum si conferma la destinazione di maggiore interesse, capace di intercettare segmenti di flussi stranieri provenienti in prevalenza dalla Germania, Inghilterra, Francia. L’apertura del Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano avvenuta il 21 aprile u.s. rappresenta un prezioso arricchimento dell’offerta artistica della Piana del Sele che conferma l’eccellenza di un sistema turistico locale incentrato su proposte archeologiche di grande interesse.

Per le altre località della Costa quali Agropoli, Castellabate, Ascea, i titolari delle strutture ricettive che sono in grado di garantire un buon standard qualitativo dei servizi, comunicano segnali di ottimismo. Le loro previsioni fanno sperare per il prossimo lungo week-end in un incremento del 2-3% rispetto ai dati dello scorso anno. Essi prevedono, altresì, una maggiore presenza di stranieri dovuta alla capacità di marketing che gli operatori del Cilento stanno sempre di più affinando nell’ambito delle attività fieristiche che la Regione Campania organizza in Italia e all’estero.

Palinuro, Camerota, Sapri, Villammare dovrebbero, stante alle buone condizioni del bel tempo, registrare il pieno nelle strutture ricettive. Attualmente gli albergatori contattati comunicano una media di prenotazione camere del 68%, ma si aspettano ulteriori arrivi all’ultimo momento. Molti hanno lamentato l’assenza dei collegamenti marittimi, il Metro del Mare, infatti, attiverà le corse per il Cilento solo a partire dal 30 giugno prossimo.

Positive sono le previsioni per le aziende agrituristiche capaci di intercettare la domanda turistica sempre più interessata alla vacanze verde, che in questo periodo sta caratterizzando un po’ tutte le regioni italiane. A riguardo si evidenzia che questo tipo di richiesta è rivolto in particolare a quelle aziende che sanno garantire la qualità dell’accoglienza.

L’indagine ha riguardato anche l’ospitalità nei Bed&Breakfast della provincia. A riguardo non è possibile un confronto con gli anni precedenti perché trattasi di strutture di nuova istituzione. E’ indubbio che nei centri dove non vi sono alberghi o aziende agrituristiche i bed&breakfast costituiscono un’opportunità di soggiorno integrata con il vissuto sociale. Gli operatori intervistati confermano un interesse crescente, soprattutto per la famiglia in viaggio con capacità di spesa limitata.

Nel complesso gli indicatori disponibili segnalano un buon andamento dei flussi turistici per questo lungo week-end e le valutazioni degli operatori fanno sperare in un rafforzamento delle presenze anche per la stagione estiva che è da considerarsi ormai alle porte.

 
 
Metodologia

L’analisi ha tenuto conto di un campione delle strutture ricettive intervistate pari al 75% collocate sulla fascia costiera amalfitana e cilentana, nonché nella città di Salerno.

Gli operatori sono stati contattati telefonicamente dagli addetti dell’Ufficio Informazioni dell’Ente nei giorni 19-20-21 aprile 2007.




Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro