Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Mercoledì, 14 Aprile
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Botte a un arbitro e a un calciatore: A Sirignano in Terza Categoria e a Sala nel Calcio a 5


06-03-2007

Botte a un arbitro e a un calciatore
A Sirignano in Terza Categoria e a Sala nel Calcio a 5

Ancora violenza contro gli arbitri nel calcio dei dilettanti. Grave l’episodio accaduto in una partita del campionato avellinese di Terza Categoria. Si affrontavano a Sirignano il Migliodoro e il Naif di Mugnano del Cardinale ma la partita non è arrivata a conclusione. Al 22’ del primo tempo, sull’1-0 per i padroni di casa, aggredito il venticinquenne arbitro Vincenzo Califano, paganese della sezione Aia di Nocera Inferiore, figlio del giornalista Pierino Califano, assai noto per le trasmissioni su Telenuova. Califano è stato prima accerchiato dai calciatori del Naif Mugnano poi è diventato oggetto di vergognosa aggressione sotto forma di calcio ai testicoli da parte di persona non identificata ma riconducibile alla squadra ospite. In segno di protesta per l’accaduto, ha presentato le dimissioni Enzo Annarumna, designatore della sezione Aia di Nocera per le gare di Terza Categoria.
Violenza anche nel Calcio a cinque salernitano di serie D, al termine della sfida tra seconde in classifica andata in scena al "Palapozzillo" di Sala Consilina e vinta per 6-7 dal San Gregorio Magno sul Pro Sala. Dopo il fair play di fine partita, tesserati locali hanno invaso lo spogliatoio del San Gregorio colpendo in particolare il numero quattro ospite, Giuseppe Morriello, costretto al ricovero all’ospedale di Polla per i colpi subiti. Il presidente del San Gregorio, Gerardo Iuzzolino, presenterá una doppia denuncia: alla Figc regionale in ambito sportivo ed alle forze dell’ordine per avviare un procedimento giudiziario a carico degli aggressori.
Insomma un altro fine settimana da dimenticare, la tolleranza zero del Comitato regionale Campania degli ultimi tempi non è servita a fermare la mano degli sconsiderati che pur essendo una minoranza continuano a rappresentare in maniera negativa il calcio dilettantistico nostrano.

tratto da: espresso.repubblica.it



Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro