Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Martedì, 22 Ottobre
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



IMPORTANTI PROVVEDIMENTI DEL GARANTE DELLA PRIVACY SULLA SCHEDATURA DELLE NEO-MAMME E SUI DATI FINANZIARI


14-02-2007

Il Garante per la protezione dei dati personali,meglio conosciuto come il Garante della privacy, ha emesso di recente due importanti provvedimenti,  sulla schedatura di decine di migliaia neo- mamme  e neonati e sui dati finanziari per contrastare l’evasione fiscale.
L’attività del Garante della privacy,iniziata dieci anni fa,ha riguardato ogni settore della vita sociale ,economica e culturale del nostro Paese in cui si sia manifestata l’esigenza della protezione dei dati personali.
A partire da quest’anno è stata proclamata in tutta Europa   la ‘’Giornata della protezione dei dati personali’’, con l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini sui diritti legati alla tutela della vita privata e delle libertà fondamentali,in particolare i giovani perché sono i più esposti ad un uso illecito dei loro dati,internet o videofonini.
In Italia ,questo primo appuntamento, è stato celebrato il 29 gennaio scorso, con un significativo motto:
 ‘’DIFENDI I TUOI DATI. PROTEGGI TE STESSO’’.
Con il primo provvedimento il Garante della Privacy ha vietato di proseguire la schedatura di decine di migliaia di nominativi a un casa editrice che inviava alle neo-mamme , riviste con pubblicità sgradita, in   omaggio,senza consenso,con dati raccolti ed utilizzati in modo illecito, non conformi al codice della privacy,in occasione della nascita dei figli,per promuovere prodotti e raccogliere dati su abitudini,scelte , consumi e propensione a spendere di donne ignare.
Con il secondo provvedimento il Garante per la privacy,in merito alle nuove norme introdotte dal Governo per contrastare l’evasione fiscale, ha precisato che i dati privati di cittadini trasmessi da istituti bancari,finanziari e assicurativi all’anagrafe tributaria devono essere protetti mediante l’utilizzo di credenziali di autenticazione per il personale incaricato, per evitare abusi e illeciti.
Infine, la Corte Suprema di Cassazione,sezione quinta penale,con la sentenza n.1044 del 2006 ha stabilito che le foto scattate con il telefono cellulare ,all’insaputa o contro la volontà di una persona, violano la privacy  ,quali incursioni abusive nella vita privata altrui e per questo sono sanzionabili penalmente.
PIETRO CUSATI
pietrocusati@tiscali.it



Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro