Vallo Web - Pagina iniziale portale Vallo di Diano tapparelle
Tapparelle avvolgibili: acquistale online come in fabbrica
Preventivo online
 
 
Home  News  Eventi  Paesi  Chat  Info Utili  Orari bus  Foto 
 
Cerca su Google
 
Martedì, 11 Dicembre
 
Previsioni Meteo Vallo di Diano e Cilento - Provincia di Salerno
 
Imposta come pagina iniziale!
Vegliante Giuseppe
Aggiungi ai tuoi preferiti!
Segnala ValloWeb ad un amico!
 



Scoperti reperti archeologici a Polla nel cantiere della A3


01-10-2004

Importante ritrovamento archeologico durante i lavori per la realizzazione del macro lotto Sicignano-Atena
Una via romana nel cantiere autostradale

La scoperta di Polla sarà salvaguardata dall'ampliamento dell'A3

Salvatore Medici


Polla. I lavori del primo macro lotto della Salerno-Reggio Calabria, tra Sicignano ed Atena, portano a galla reperti archeologici di epoca romana nel territorio di Polla. E dopo il ritrovamento di due antiche strade, di cui una in buono stato di conservazione, la Soprintendenza archeologica delle province di Salerno, Avellino e Benevento ottiene la garanzia che l'area in cui sono stati portati alla luce i reperti, non sarà toccata dai lavori. Attualmente nei punti in cui ci sono stati i ritrovamenti archeologici, i cantieri per l'ampliamento dell'A3 restano fermi. La scoperta, per altro già in parte conosciuta dagli studiosi della Soprintendenza, almeno per quel che riguarda le ricerche e la storiografia, è al momento ai primi passi. L'inizio delle indagini risale a qualche settimana fa, con rilievi di superficie, anche se, stante ai reperti rinvenuti e alle indagini conoscitive che sono state condotte prima dei lavori, su tutto il tratto tra Sicignano e Buonabitacolo, è presumibile che nel territorio di Polla siano ancora presenti segni del Forum romano. Un dato, questo, di grande rilevanza storica, in quanto connesso alla presenza nel territorio pollese dell'Elogium (II secolo avanti Cristo) e del Mausoleo Caio Uziano Rufo (I secolo dopo Cristo). I lavori degli addetti della Soprintendenza, facenti capo alla sezione di Buccino continuano con la collaborazione di alcuni operai delle ditte appaltanti. Responsabile del tratto in questione della Sa-Rc è la dottoressa Adele Laggi. Il primo importante ritrovamento è stato quello di una strada di epoca romana in località Madonna del Loreto, proprio a ridosso del tratto autostradale. Un pezzo di via di tre metri circa, racchiuso tra filari di grandi alberi. Sembra che la stessa Soprintendente, Giuliana Tocco, si sia portata sul posto per un breve sopralluogo. La strada venuta alla luce si intreccia con una seconda arteria rinvenuta poco distante, ma maggiormente rovinata da alluvioni e frane. In questa località e in località Masseria sembra si stia valutando la presenza del Forum romano. La Soprintendenza al momento ha ottenuto che la zona non venisse toccata da nuovi tracciati dell'autostrada e che i lavori non andassero oltre le aree interessate in precedenza dalla A3. In futuro si provvederà con uno specifico progetto all'intervento di scavo. Un altro punto di interesse archeologico, poi, si trova in località San Pietro di Polla dove ci sono reperti che lasciano presupporre situazioni di vita più complesse. Intanto, da parte del sindaco Massimo Loviso si attendono notizie più dettagliate, essendo le indagini all'inizio, ma c'è ovviamente soddisfazione, per ritrovamenti di tale importanza storica per il paese.


Fonte: La Citta di Salerno



Accessi al portale
Accessi dal 20 settembre 2004
Contatta Valloweb - E' un progetto by SottoWeb s.r.l. e in collaborazione con ValloEventi.com



Box doccia
Acquista il tuo Box Doccia online a prezzo di fabbrica a partire da 54,90 euro